venerdì 14 ottobre 2011

Freddo nelle ossa

Cari amici di blog temo che il temuto freddo sia arrivato. Ormai ho indossato gli stivali e tolto il cappotto dall’armadio e nella mia mente culinaria vagano soltanto piatti caldi e sostanziosi. Malgrado non sia mai stata un animale da letargo, quest’anno sento di soffrire il cambio stagione. E oggi in particolare.
Ho freddo nelle ossa e il tempo e grigio per cui l’unica cosa di cui ho voglia é un buon minestrone caldo.

MINESTRONE SCALDA OSSA (x2)
Verdura a volontà e a vostro piacimento, io di solito metto:
1 Zucchina
1 Carota
1 Verza
1 Patata
Una manciata di fagiolini
Una manciata di fagioli secchi
Piselli (congelati o secchi)
1 scalogno
Olio d’oliva

In una pentola fare un soffritto con olio e cipolla. Fare tostare brevemente (2-3 minuti) le verdure e coprirle di acqua. Siccome non amo troppo le minestre annacquate copro la verdura solo di qualche centimetro, ma é una questione di gusti! Lascio cuocere a fuoco basso per una buona mezz’ora (a me piace quando é ben cotto e i gusti si sono ben amalgamati) e correggo di sale e pepe. Devo ammettere che a volte aggiungo un po’ di brodo vegetale perché le verdure che compro non sono sempre quelle dell’orto belle gustose.
Servire il minestrone con un goccio di olio d’oliva a crudo e volendo un mezzo cucchiaino da caffé di pesto fatto in casa, successo assicurato!
PS: a me piace molto il minestrone NON passato ma visto che ho “una bambina” a casa devo tritarlo. Sta a voi scegliere come più vi piace!

2 commenti:

  1. ciao Elvira, ero passata da te qualche giorno fa, volevo iscrivermi ma non si leggono mai i lettori fissi, comunque succede anche nel mio blog.
    Mi piace come scrivi e quello che racconti.
    Celeste è stupenda, una golosona come la mia Elsa......in cucina siamo in ottima compagnia.
    A me piace molto il minestrone e con il tocco di pesto non l'ho mai provato, grazie per l'idea.
    Sbaglio o ogni tanto scrive qualche post anche tuo marito?
    Buona serata e buona domenica!!!!
    Sabina

    RispondiElimina
  2. Ciao Sabina! Che piacere leggerti dalle nostre parti! :-)
    Grazie per la comunicazione sui lettori fissi, non so come si possa evitare questo problema, ma l'importante é che riusciate a leggerci. Dico leggerci perché come dici tu siamo in due, io e Lui che però non é ancora mio marito... Chissà che salti fuori qualche anello nei saltimbocca? :-) Ovviamente scherzo.
    Mi raccomando fammi sapere come hai trovato la punta di pesto nel minestrone, a me piace molto perché lo insaporisce senza mascherare.
    A presto!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...