venerdì 10 febbraio 2012

Uomini e bellezza

Chi sia ancora convinto che gli uomini siano meno vanitosi delle donne credo si sia perso qualche episodio degli ultimi anni.
Ormai quando cerchi di prendere un appuntamento dall'estetista non c'é più posto per te, perché é già impegnata a fare cerette, pulizie del viso, massaggi e altri mille trattamenti a quello che una volta era rinomato per essere un cacciatore. Dal parrucchiere le riviste glamour finiscono sempre perché il tuo vicino di sedia se le sta divorando mentre tu, rassegnata, leggi la Gazzetta.
Purtroppo questa ondata ha toccato, a mio modo di vedere, un po' tutti. E quando dico tutti, sono proprio tutti.
Lo adoro, é il mio esempio, un personaggio del quale fatico a parlare proprio per l'amore che riservo nei suoi confronti ma stavolta l'ha combinata grossa. Chi?
Il mio Papà (o baaabbbbà come direbbe mia mamma).
Diciamo che per avere quasi 60 anni é un uomo molto affascinante dai capelli bianchi (dal giorno del matrimonio, ma sembra essere un buon segno dato che i miei sono ancora felicemente sposati) e gli occhi blu-verdi, un sorriso da furbetto, mani da pianista (che non é), alto e, ahimé, con un po' di panzetta. Si sa, maturando (mettiamola così) gli uomini tendono alla gravidanza e nel nostro caso siamo quasi al parto.
Ai tempi della giungla sarebbe stata vista come una conquista e un vanto per aver ucciso mezza savana, oggi invece si cerca di combatterla. Come?
Apparentemente il povero Papà si aggira furtivo alle spalle della Mamma Amelia (nonché compratrice compulsiva di ogni crema, cremina, pillola, pillolina dimagrante che ti consenta di mangiare, bere e non fare sport mantenendo la linea) richiedendo spiegazioni su ogni prodotto e finendo col massaggiarsi creme puzzose sulla pancia, ingurgitare pilloline contro la ritenzione idrica e chi più ne ha più ne metta. Peccato che mia mamma lo abbia convinto che parte degli ingredienti siano ormoni femminili che gli faranno crescere il seno, non c'é da stupirsi che da quel giorno si guarda allo specchio di profilo... E non per controllare i risultati sulla pancia!

Questa ricetta l'ho seguita ieri ad una conferenza tenuta a scuola dal pasticcere dell'Eliseo Régis Ferey. Già, anche Sarkozy ha crash per i marshmallows! :) Cugina, questa é dedicata a te. E una versione senza albumi.

MARSHMALLOW AI LAMPONI E LYCHEE (100 pezzi)
250g zucchero
150g zucchero invertito (Trimoline)
100g polpa di lychee
125g glucosio
120g zucchero invertito (Trimoline)
36g foglie di gelatina
15g sorbitolo (opzionale)
75g polpa di lamponi
25g Soho (liquore di lychee)
25g Lamponi liofilizzati (opzionale)


In un pentolino fare scaldare lo zucchero, lo zucchero invertito (150g), la purea di lychee e il glucosio. Attendere la prima ebollizione e togliere dal fuoco.
Rammollire la gelatina in acqua, strizzarla per bene ed aggiungerla allo zucchero. Mescola con una frusta.
Nella planetaria mescola il secondo zucchero invertito (120g) usando la frusta e aggiungi a poco a poco lo "sciroppo di zucchero" con la gelatina. Aumenta la velocità e fai raffreddare il composto fino a raggiungere 40°C circa.
Quando sarà raffreddato, aggiungere il sorbitolo (se del caso), la polpa di lamponi, il Soho e i lamponi liofilizzati (se del caso) e creare una massa omogenea.
Prendete la massa e riempite un contenitore rettangolare precedentemente grassato (preferibilmente con burro di cacao o lo spray) e rovesciate sopra il composto. Oppure inserite la massa in una sac à poche e formate un budello o delle faccine o qualsiasi cosa vogliate. 
Mettere al fresco finché diventa freddo e compatto. Tagliarlo con un coltello, una chitarra o delle forbici a dipendenza e rotolare i pezzetti in un composto di 50% amido di mais e 50% zucchero in polvere oppure, come nel nostro caso, in un mix di zucchero semolato e polvere liofilizzata di lamponi.
Questi marshmallows si possono conservare senza problemi per 1-2 settimane fuori dal frigorifero (altrimenti prendono umidità!), se volete conservarli più a lungo fate in modo di cuocere il primo sciroppo a 110°C per "sterilizzarlo". Inoltre si possono congelare ben imballati (prima di rotolarli nell'amido o nello zucchero).


NOTA:
I lamponi liofilizzati non sono indispensabili ma servono a dare un lato "croccante" al marshmallow. Io la conoscevo già ma per chi non dovesse conoscerla, vi consiglio di visitare SOSA.
Si possono cambiare tranquillamente i gusti del marshmallow con quello che preferite, ricordatevi di cambiare il liquore a dipendenza (mele - calvados, pere - williamina, ...).
Quando tornerò a casa e avrò modo di accedere ad una cucina per i fatti miei, vorrò provare qualche variazione a questa ricetta, come ad esempio dei marshmallow ripieni (perché no?) oppure "salati", magari rotolati nel sesamo? Mah... Facciamo mente locale.

27 commenti:

  1. Ahahah!!!
    Oggi giorno sono più vanitosi gli uomini che noi donne!!! Conosco qualcuno che mette di più a cambiarsi che la sua ragazza!!!
    Non mi piace l'uomo molto peloso, però da qui a farsi ciglia, maschere antirughe ecc..ne passa!
    Io per fortuna ho trovato un ragazzo che non ama queste cose, io dico che è un po' vecchio stile, rude. Ma che fortunatamente non ha molti peli! Meglio di così!
    Buoni questi Marshmallow!
    Un bacione, ciao!

    RispondiElimina
  2. Cugina, io DEVO conoscere tuo papà! Che ridere sei fuori di testa come lui!
    Per i marshmallows, che dire? Questi sono la quintessessenza dell'allure parigino, e inoltre rappresentano per me un abbraccio virtuale da parte tua che mi pensi sempre :)
    Non è vero che non si possono scegliere i parenti :P

    RispondiElimina
  3. Che vanitosi questi uomini: che belli questi marshmallows!

    RispondiElimina
  4. Io non ho mai fatto una tinta in vita mia.....mio marito si...e con questo dico tutto ahahahahha

    RispondiElimina
  5. Ahahahaah che ridere.. immagino tuo padre.. che forza!!!!!! belli i tuoi marhmallows.. io passo perchè non amo i dolcetti troppo dolci!!! :-) smackk buon w.e.

    RispondiElimina
  6. Eh eh, concordo in pieno! Ma vogliamo parlare di quegli uomini che si fanno le sopracciglia così sottili e arcuate e finte che finiscono per sembrare Anna Tatangelo?!? ^_^
    Uhhhhh, marshmallows!!! Sbav!

    RispondiElimina
  7. Spettacolare il tuo racconto, e da maschio devo dirti che è alquanto vero. Ne conosco certi... Io ancora cerco di astenermi, ma a volte si cade in tentazione, piccole tentazioni però eh ;) ahahah

    RispondiElimina
  8. mi fai morire sempre dalle risate...immagino troppo la scena...e come hai ragione!!! certi uomini si fondono con lo specchio...la cremi na x gli occhi, le sopracciglia perfette, la ceretta, le lampade....bah...a me l'uomo piace pulito...ma naturale!!!!!

    RispondiElimina
  9. Bellissimo il tuo blog. Scrivi cose molto interessanti. Ti seguiro' molto volentieri.
    Io ho un debole per i marshmallows quindi provero' questa tua ricetta.
    Grazie per avermi visitato, ho solo un blog in inglese.... sono un'emigrata (se si puo' dire cosi'!) ma per carita' saro' sempre un'italiana!
    Ciao!

    RispondiElimina
  10. un post che è fantasticoooooo

    RispondiElimina
  11. Io ho mio marito che e' più vanitoso di me... Tra creme e profumi e' da paura! Ma "scolta" tu e tua "cugina" INA vi siete messe d'accordo ?! Dolcetti "gommosi" come dice mia mamma che ne e' dipendente! Ora ne ho tre tipi da fare ! Baci

    RispondiElimina
  12. troppo bello questo tuo scritto...va al di là del dolce...
    buon fine settimana e grazie x la visita!

    RispondiElimina
  13. O.o gli uomini sono molto vanitosi..tranne il mio!!Buoni i tuoi marshmallows
    mia nipote ne andrebbe matta!!!Complimenti...

    RispondiElimina
  14. Gli uomini sono delle "fighe americane"... le pilloline agli uomini però no eh... Massima ammirazione per la mamma fattucchiera:) a presto cara e sono sempre più belli e originali i tuoi dolcetti;)

    RispondiElimina
  15. ero venuta da te per farmi due risate prima di dormire, e me ne sono fatta una dozzina!!1
    grazie!!
    sogni d'oro!

    RispondiElimina
  16. Vero eh, la vanità PRIMA era femmina. Bei tempi :-D Ma dai, qualcuno ancora si salva, altri invece eccedono dalla parte opposta. Non so cosa sia peggio. Meglio concentrarsi sui marshmallows!

    RispondiElimina
  17. mi piace moltissimo il tuo blog, ho intravisto dolci bellissimi.ora guardo bene. ciao Ilaria

    RispondiElimina
  18. Queste li devo assolutamente preparare ai bimbi!!!!!
    Un bacione Elvira...ma uno bello grande...volo diretto per Parigi!!!!!

    RispondiElimina
  19. Amelia fattucchiera11 febbraio 2012 22:10

    Il tuo pappone in grande crisi, persiste la panza e non crescono le poppe, nonostante le pastigliette anti panza-ciccia-diuretiche e anche un po', per lui, allucinogene; vede fette di salame e flûtes di champagne che si muovono sui tavoli...Tua madre, Amelia fattucchiera, è felice di aver finalmente ritrovato una figlia che parla la stessa lingua, tra randoom e giveaway pensava di averla ormai persa... Insomma, per far calare la panza bisogna chiudere la bocca, incerottarla per qualche giorno...o per qualche mese....e per comprendersi bisogna parlare italiano o, unica possibilita', esperanto. Baci dai tuoi genitori, uno con panza senza poppe e una con poppe senza panza...(non proprio senza...solo un pochino...)... Non commento i tuoi dolcetti, devono essere atroci!!!

    RispondiElimina
  20. Ahahahahahahah che ridere! Quando 12 anni fa ho conosciuto mio marito era magrissimo, troppo! Assomigliava alla pantera rosa (cartone animato) per darti un'idea... ad oggi dopo 12 anni sembra che nella sua pancia abbia preso fissa dimora un cocomero! Io???? beh lasciamo perdere!!! ahahahahah Hai fatto i marshmellow!!! Ma questa è magia pura!

    RispondiElimina
  21. Troppo simpatico il tuo papà..il mio per ora si è limitato solo a qualche cremina antirughe!!E come dice tua mamma questi dolcetti,devono essere atroci..bravissima e sempre simpatica!!

    RispondiElimina
  22. Ahahahah, povero papà! Bellissima questa ricetta!

    RispondiElimina
  23. Anch'io anch'io anch'io una somara!!!
    Che bello e simpatico il tuo blog! Grazie per essere passata a farmi visita!
    Un bacio e a presto
    ale

    RispondiElimina
  24. ah sti uomini, ricordo mio papà ancora tanti anni fa quando si era dato una lozione in testa per coprire i capelli bianchi che poi sono diventati gialli.
    baci sabina

    RispondiElimina
  25. Ah si si, tra mia madre e mio padre è molto più vanitoso lui :).
    ...ma la crema sulla pancia non se l'è ancora spalmata!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  26. E' una vita che mi prometto di preparali ed ora ecco la ricetta! :-D ps io sono un maschietto ma dall'estetista non ci sono mai stato :-P

    RispondiElimina
  27. a me di certo,nn mi interessa,la bellezza giovanni!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...