giovedì 29 marzo 2012

Stress di compleanno

Ci sono persone che vivono la vita con tranquillità, godendosi anche momenti di calma e relax. Altre che riempiono la propria vita come si fa con il trolley volando easyjet, il piattino al buffet forfait o il frigorifero la vigilia di Natale.
Non credo sia necessario precisare che io faccio parte della seconda categoria. Sono a casa da una settimana e sono già stressata. Non che io debba decidere le sorti del paese, incontrare persone importanti o salvare gli oceani dalle petroliere. Il mio ultimo stress é stato causato da una torta di compleanno da incastrare tra appuntamenti di lavoro, valigia, pulizie, nonne, genitori e così via. Eh già. Banale? Mica tanto se si tratta della torta per Lui che per me é diventato il pendolare dei cieli. Che poi diciamocelo, sono partita per Parigi per 3 mesi e manco faccio una torta per il SUO compleanno??
Ed é così che riesci a spremere gli incontri al mattino, Mr. Geido sul mezzogiorno e la torta nel pomeriggio tra spesa e giro di shopping per trovare il regalo per Lui, dato che, orroreorrore, non gliel'hai ancora comprato.
Quale migliore trovata se non una bella millefeuille che ha sempre il suo successo pur prendendo poco tempo?
PS: Per gli interessati ho anche preparato un tiramisu alle fragole e trovato un regalo degno di essere definito tale. A volte il compressing é un po' stressing ma effective (ahaha se mi sentisse lui gli verrebbe un colpo...)

MILLEFEUILLE (8 porzioni)
1 pasta sfoglia rettangolare
600ml latte
1 baccello di vaniglia
4 tuorli
120g zucchero
40g farina
40g maizena
q.b. zucchero al velo
q.b. panna
ev. liquore



  1. Accendere il forno a 200°C. Prendere la pasta sfoglia e disporla su una teglia. Appoggiare sopra una griglia così che la sfoglia non riesca a gonfiarsi troppo. Infornare per 10-20 minuti a dipendenza del forno.
  1.  Preparare la crema pasticciera facendo bollire il latte con il baccello di vaniglia inciso e un pochino dello zucchero (per evitare che il latte si attacchi al fondo della pentola). Nel frattempo mescolare i tuorli con lo zucchero rimasto. Aggiungere poi la farina e la maizena.
  2. Quando il latte avrà raggiunto l'ebollizione, rovesciarlo sopra i tuorli e mescolare con una frusta. Riportare il tutto nella pentola e continuare a mescolare fino a raggiungere l'ebollizione. Far bollire (senza far attaccare) per 1 minuto. Questo affinché la farina e la maizena possano cuocere e quindi perdere il loro gusto.
  3. Una volta pronta aggiungere il liquore (se del caso) quale Cointreau, Rum, grappa a vostro piacimento. Lasciare raffreddare coprendo a contatto con la carta pellicola.
  4. Quando la torta sarà cotta toglierla dal forno e dividerla subito in due con un coltello a sega. Far raffreddare su di una griglia. 
  5. Quando sarà tiepida prendere la parte che sarà poi il "coperchio" della torta, spolverarla di zucchero al velo e rimettere nel forno a 250°C affinché lo zucchero si sciolga e caramellizzi leggermente (controllare la cottura). Lasciare raffreddare.

  1. Montare la panna (circa 2dl) e unirla alla crema pasticciera ormai fredda.
  2. Assemblare la torta mettendo un rettangolo di pasta sfoglia sul piatto da portata, coprire con abbondante crema pasticciera e posizionare in cima il rettangolo con lo zucchero caramellizzato. 
 



18 commenti:

  1. L'importante è il risultato e cmq, anche se un po' di corsa, è tutto fatto con il cuore :)

    RispondiElimina
  2. So cosa vuoi dire!!!
    Anche io sono una di quelle che corre sempre!
    Però vedo che il tuo risultato è ottimo, a me piace tantissimo il millefoglie!!!
    E poi alla fine sei anche riuscita a fare un tiramisù alle fragole! Grande!
    Un bacio e auguri al tuo Lui!
    Ciaooo!!!

    RispondiElimina
  3. Ah, fra poco è anche il compleanno di mio marito e sono in crisi, sia x la torta (faccio ogni anno una schifezza immonda) sia x il regalo. Dimmi cos'hai comprato a Lui che ti copio il pacchetto intero :D

    RispondiElimina
  4. Io ho capito, per esperienza, che fretta e stress messi assieme, alle volte, producono i risultati migliori! A giudicare dal tuo splendido tiramisù direi che si conferma la mia teoria! Bentornata Elvira, un abbraccio e auguri a Lui!

    RispondiElimina
  5. Che bel tiramisù, e bella anche l'idea dei cerchi con la griglia, complimenti

    RispondiElimina
  6. Non so tu, ma sentire che il tuo galattico, elegante, fru fru, professional, goloso, impegnativo, parigino corso è finito mi ha intristito.
    Sarà che farei documenti falsi per farne uno sui generis.

    La parte dei pacchi l'ho vissuta anch'io a Manchester; scatole di banane in effetti non ne avevo, ma ho scandagliato tutta la Lidl per poter spedire i miei piccoli acquisti di un mese.

    Gli operatori delle poste fanno sempre facce strane, delle serie :"Che cavolo ci ha messo dentro?! Ora viene fuori un nano!" o_0

    Millefeuille très chic! ..e poi non è il pensiero che conta?
    Specialmente s edevi fare i salti mortali!

    Bentornata! (..anche se con una lacrimuccia pensando a Paris!) ^_^

    RispondiElimina
  7. Ne e' valsa la pena cara Elvi!
    Baci e complimenti: hai creato un delizioso dolce!!!

    RispondiElimina
  8. Buon compleanno a LUI, secondo me il più bel regalo è che tu sei tornata ;-)

    RispondiElimina
  9. Auguri al festeggiato! Con un dolce così, cosa si può volere di più, sei stata fantastica! Buon fine settimana! -Nora*-

    RispondiElimina
  10. e' il rischio di chi vuol essere internazionale!!!! ma diciamolo pure, le cose dell'ultimo minuto sono quelle che riescono meglio!!!!!
    buona serata
    spery

    RispondiElimina
  11. No scusa, ma hai usato la pasta sfoglia compera??? Se lo sapessero i tuoi insegnanti parigini ti ritirerebbero il diploma lo sai, vero? ;D
    Scherzo ovviamente e comunque dalle foto sembra proprio invitante!

    RispondiElimina
  12. ahah Robin hai ragione, bandita dal CB, ritiro immediato del diploma!! :)
    Grazie a tutti per i commenti e anche da parte del festeggiato!
    Sbaci sbaciotti

    RispondiElimina
  13. Ciao Elvira, grazie per la tua visita, ed eccomi qui nel tuo mondo! Adoro le donne manager come te e, visto che cucini anche (il che e' una rarità per la categoria ;) sarà un piacere seguirti!
    Questa millefoglie sembra buonissima e di sicuro Lui avrà apprezzato .
    Ma... Mi sono incuriosita sul tiramisu... Poi ci posterai anche relativa ricetta ..? :)

    RispondiElimina
  14. I dolci fatti con il cuore sono sempre i più buoni.
    Ciaoo

    RispondiElimina
  15. ciao,bel blog complimenti!!..Mi sono iscritto ai tuoi lettori così ti seguirò sempre perchè il tuo blog è molto interessante.
    Se vuoi passa a visitare anche il mio blog.
    http://ricettedimundo.blogspot.it/
    Lascia un commento oppure iscriviti ai lettori fissi per sapere che sei passata..
    Ciao e a presto

    RispondiElimina
  16. la millefoglie ti risolve sempre quando vai di fretta! e poi molto spesso le cose dell'ultimo momento sono le più buone!
    grazie della tua visita che ricambio molto volentieri!
    abbracci

    RispondiElimina
  17. ne so qualcosa io di stress di compleanno,ma va be,però se uno nn festeggia,mai il proprio comleanno ke vita sarebbe? sono apina86

    RispondiElimina
  18. Ciao Elvira, ho conosciuto il tuo blog grazie alla rivista "Cucina di stagione"!!! Complimenti, molto interessante e divertente! Ti seguirò, con la speranza (di mio marito!) di destreggiarmi un po' meglio in cucina!
    Questa torta è fantastica, non resisto, l'ho stampata e la farò nei prossimi giorni! Grazieeee!!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...