lunedì 26 novembre 2012

Nuove frontiere

Ne ho provati tanti, mantenuti pochi.
Ho iniziato con la ginnastica ritmica da bambina, ho alternato un po' di judo e difesa personale nell'adolescenza, giusto per fare la cool. Ho continuato con lezioni di vario genere all'università, variando dallo step, step-flamenco, body shape, body fit, kick boxing ma mai con troppa continuità. Durante i primi passi nel mondo del lavoro subivo il "prepara la sacca la mattina alle 6 perché alle 19.30 hai body pump" con tanto di motivazione alle 8 di mattina, poca voglia alle 12, ansia da prestazione alle 16, boicotto alle 19.00.
Mi sono gettata anche su combinazioni ingrate di body sculpt seguito da pilates coprendomi di vergogna quando cercavo di paragonarmi alle donnine presenti al corso.
Ho egregiamente mollato tutto il lato palestroide durante la permanenza parigina, troppe ore in piedi, troppe ore in cucina, troppe passeggiate da casa al CB. Non parliamo durante il tour asiatico, ci mancava soltanto una lezioncina di step tra quelle di cucina e i vari trekking.
Ma ora sono tornata. Le cene di Natale misto rientro sono tante. La fame di cibo nostrano non é ancora passata. La "voglia di cioccolato" é sempre pronta ad assalirmi (e con lei quella di formaggio, salumi, riso, pasta, patate...). La tenuta "leggings, camicioni & stivale" é ormai fuori moda ma tanto comoda da dimenticare ogni tipo di jeans e pantalone.
La fase letargo stava per iniziare quando, un gentile signore che sta compiendo dei lavori in casa mi dice, prima di andare "Che gioia Signora, é in dolce attesa? Anch'io diventerò papà presto".
O.O
Inutile dire che mi sono lanciata sul web alla ricerca del miglior modo per bruciare rapidamente e in modo indolore (esisterà??).
È con grande fierezza che comunico che da ieri sera sono un'assidua frequentatrice dei corsi di AcquaFit, una disciplina mortale che ti porta all'affogamento se non zampetti come un'anatra davanti a quintali di pane secco nel lago. Corri a destra in cerchio e poi a sinistra così da lottare anche contro te stessa e la corrente da te creata. A nulla sono valsi i tentativi di mettere due cinture galleggianti quale "nuova arrivata". Men che meno il tentativo di stare nell'acqua bassa "Sei alta! Vai dove é profondo" -.-
Ho provato a sovrastare la sensazione di ciccia mobile a contatto con l'acqua e quella ancor peggiore di sudare in acqua (credetemi, é possibile!).
Ma oggi sono una persona nuova. Una vera AcquaFitter.
Fino a quando?

Nel frattempo recupero le calorie con un bel:
CHEESECAKE
180g biscotti Galbusera senza glutine (o biscotti da te)
90g burro
20g zucchero in polvere
500g Philadelphia
140g zucchero al velo
1 pizzico di sale
40g farina senza glutine
1 limone (succo + scorza)
3.6dl panna
5 uova
1 tuorlo
1/2 cucchiaino di zucchero vanigliato

  • Scaldare il forno a 175°C
  • Sbriciolare i biscotti in una ciotola, unire il burro fuso e lo zucchero. Amalgamare e coprire il fondo di una teglia (preferibilmente con cerniera) di 22cm di diametro (io l'avevo quadrata da 24cm). Premere bene sul fondo aiutandosi con il fondo di un bicchiere. Infornare per 15 minuti, togliere dal forno e aumentare la temperatura a 225°C
  • Mentre il fondo del cheesecake cuoce, preparare la crema al formaggio mescolando il resto degli ingredienti. È importante che il risultato sia una crema liscia e priva di grumi. 
  • Versare il composto nella teglia e infornare per 10 minuti. Senza aprire il forno, abbassare la temperatura a 100-120°C  e continuare a cuocere per 1h e 15 minuti. La crema deve risultare "tremolante". Far raffreddare e lasciare al fresco per almeno 4h prima di servire




NOTA:
E possibile fare 6 mini cheesecake del diametro di 12cm. La prima cottura (biscotti) sarà di 10 minuti mentre quella della crema di 30 minuti però a 150°C.
Volendo dopo 1h di cottura si può glassare la torta. Mecolare 2.3dl di panna con 2 cucchiaini di zucchero in polvere. Rovesciare sulla torta, livellare con una spatola e finire di cuocere per 15 minuti.
Il cheesecake si può guarnire con dei frutti di bosco, facilmente reperibili in questo periodo dell'anno. ah ah ah
Per la ricetta ho preso spunto dalla mia collana di libri preferita:  Les Petits Plats de Marabout - Un goûter a New York

27 commenti:

  1. io ho perso 15 kg da febbraio...ma davanti a tanta bontà come si fa a resistere?!

    RispondiElimina
  2. Ma.. ma tesoro!! Che cafone è quello?! Ma pensa teeee...! :O Ti capisco perchè anche io ho iniziato di tutto e un po' ma non ho perseverato in nulla (complice anche la malattia di mio padre, poi non ci siamo più andati in palestra insieme). Purtroppo ora per altri problemi di salute, misti ad altri guai.. ora ho il problema opposto e non è facile nemmeno così. Godiamoci questo cheesecake. Ho idea che farà bene a tutte e due! Un bacione grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :(
      Insomma, é proprio vero il detto che l'erba del vicino sembra sempre più verde..
      Dispiaciuta di sentire che hai problemi di salute, spero si possano risolvere presto.
      Un forte abbraccio mia cara

      Elimina
  3. AH!AH!AH!AH!...sei mitica!!!
    L'aquafit mai provato..mi sa che dev'essere tosto..io invece di sport sempre tanto e qualcuno anche a livello un po' agonistico, solo un po', perché poi lasciavo per colpa dello studio. O studi o fai gare non c'è storia. Per fortuna sono magra e ho vissuto 'di rendita' per anni facendo magari solo corsa o yoga..ma adesso inizio a vedere qualche 'cedimento' tipo il braccino che quando lo alzi si 'muovono' i tessuti..orrore...e quindi anch'io mi devo sottoporre a qualche attività al più presto...
    Alla tua cheesecake non è possibile rinunciare!!!
    Ciao! Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Acquafit da panico, ti giuro :)
      Beata te che hai il fisichetto da acciuga, facciamo cambio?? :)
      Comunque lo sport é come una droga, se non lo fai non ti interessa ma appena inizi a farlo ne vuoi fare sempre di più. E devo ammettere che questo acquafit é abbastanza motivante .)
      A presto cara!

      Elimina
  4. Amelia fattucchiera26 novembre 2012 17:57

    E pensare che vuole trascinare anche me...odio l'acqua quando ti entra negli occhi, nelle orecchie, nel naso, che schifo... E io sarei una madre ingrata che non vuole essere partecipe delle sue gioie, chiamale gioie!!! Mi tengo i miei rotoli, basta cambiare taglia, anche se quando devi...grrrrrrr depressivo e autostima a terra. Allora, dico e contraddico: mi sa che vado a comperarmi un costume intero ( bikini leopardo non funziona vero?) e ti raggiungo...solo a condizione che possa indossare le mie ciabatte con tacco, tanto per alzare un po' il sederone e che mi facciano stare nell'acqua bassa...con i tacchi dovrei riuscire a emergere almeno con le spalle....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti prima o poi ti contagerò e andremo insieme. Elefantini a mollo :)
      PS: leopardato con qualche piuma, che ne dici?? :)

      Elimina
    2. Amelia fattucchiera27 novembre 2012 22:33

      Pure swaroski buttati li', a caso, a manciate....Io mi affido a Roberta, è un genio nell'affilarmi, sarò un'acciuga(sott'olio) e mi terrò il segreto

      Elimina
  5. E come si fa a fare la dieta davanti a questa ceesecake?

    RispondiElimina
  6. Tesoro trx flying è la risposta. Anche se mia cugina mi odia per avercela trascinata so che ad Agosto mi sarà grata :)
    La tua cheesecake mi piace assai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa ma chi sei??? Superman? Wonderwoman??
      Non dirmi che anche tu fai cose simili http://www.youtube.com/watch?v=8EWujbnFlE0&feature=related o sarò sconvolta a vita! Ho una cuggggina superatleta :)))
      ahah grazie tesoro.
      baci baci

      Elimina
  7. Fortuna che hai recuperato con il Cheese cake, altrimenti solo a pensare a tutti questi corsi mi sa che ti ritrovavo troppo sciupata. Perché guarda che pensare di fare movimento fa bruciare un sacco di calorie!
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha per fortuna che qualcuno la pensa come me! E ho anche un'altra teoria. Mangiare brucia calorie, per cui, più mangi più bruci, no? :)

      Elimina
  8. Elvira, che ridere, mi fa morire il tuo post. Inutile dire che tutte noi "donne superimpegnate del millennio" ci stringiamo e coaliziamo al tuo pensiero. Intanto addento una fetta della tua fantastica, poco ginnica, maledettamente buona cheesecake. Piacere di conoscerti. Eleonora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha fantastico!! Mi piace l'idea di non essere sola :)
      Piacere tutto mio :)

      Elimina
  9. Io ho un segreto: 2 mesi di dieta proteica e ho smaltito 8 kg (e non partivo da una situazione drastica). Elimi grasso e non massa muscolare (ma attenzione a non giocarti i reni con i chetoidi). Io odio la palestra e la soluzione l'ho trovata facendo tutto a piedi e non usando l'auto (risparmio in benzina e inquinamento).
    Certo che se poi cucini quello che vedo qua sopra sarà davvero dura...
    PS: il mio compagno è anche personal trainer e il suo pensiero è quello che non devi pensare di fare movimento solo per dimagrarire ma perchè il movimento è FONDAMEMTALE per restare in SALUTE ;-)
    (Jessika ci manchi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aha Roberta io te lo dico: stai tirando la corda... :) :) :)
      Il mio problema con le diete, di qualsiasi genere esse siano, sono le cene fuori. Io e Lui in questo ultimo mese siamo stati fuori a cena praticamente TUTTE LE SERE. Da amici, da genitori, al ristorante, all'aperitivo di quel nuovo posto, con invitati a casa. Insomma: come si fa a fare una dieta quando si é sempre fuori??
      Cominceremo a gennaio con i nuovi propositi, che ne dici? :)
      PS: Purtroppo i ltuo compagno ha ragione, e lo credo veramente. Una volta che inizi a fare sport poi devi continuare. Ma é proprio l'iniziare che causa problemi :)

      Elimina
  10. Guarda, anche io sono tra quelle che si stancano al solo pensiero...infatti mi sento già fiacca...
    quindi corro a prendermi un caffè e ti rubo una fettona di cheesecake.

    ps ma un video di te che sguazzi e zampetti no???? :))
    questo sì che ci rallegrerebbe la giornata :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aahha che fatica eh?
      Sei la solita... Vedere la sofferenza altrui ti rende una persona migliore? :) :)
      Fai attenzione che vengo a prenderti e trascino pure te ad AcquaFit, tanto come gallinella dovresti stare a galla mica male :)

      Elimina
  11. Mmmmm, attività fisica?
    Mah, SU LA FORCHETTA ,GIU LA FORCHETTA, BOCCONE ALLA BOCCA EEEEEE MASTICARE!
    che ne dici, si può fare anche con la tua cheesecake?

    p.s. la pasticciera è sempre a Genova ora promossa anche come decoratrice di vetrine natalizie ahahahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahha che ridere, decoratrice di vetrine :)
      Attività a tavola, mi piace, mi piace :)
      Un abbraccio

      Elimina
  12. Tu mi fai sempre troppo ridere con i tuoi post! Comunque se ti piace farti del male, vai pure a fare la guerra in piscina...io passo, preferisco la dolce inattività sportiva accompagnata da una fetta di questa bontà! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha la guerra in piscina!! :) MI fai morire tu :)
      Un abbraccio

      Elimina
  13. Ahahhaa!! Mi mancava il sorriso sghembo che faccio davanti allo schermo quando ti leggo. Io sono come te, parto entusiasta per mille sport, mille passioni, poi la voglia scema fino a sparire ed appassionarmi a tutt'altro. Che vuoi farci, siamo fate così. La voglia del cheese cake però non passa mai, il mio dolce preferito...mmm!
    Come vedi sono tornata ma mi porto il Nepal dentro e non mi riesce riabituarmi alla vita qui. Visto che sei una veterana dammi qualche dritta, ti prego, perchè qua mi sembra davvero tutto senza senso. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahha il sorriso sghembo é un must :)
      Adesso passo da te con i rimedi del vecchio sciamano :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...