martedì 11 dicembre 2012

Ibernando

Ma che bello l'inverno.
Cieli blu come non si é mai visto, picchi innevati, clima natalizio. La radio trasmette non-stop canzoncine dell'avvento (forse per sfruttare al meglio i diritti), la gente é più buona (?) e vissero tutti felici e contenti.
Certo.
Peccato che poi le strade siano ghiacciate e tu trovi sempre quel genio che le gomme della neve le mette al 15 febbraio. Vogliamo parlare della prima nevicata? Panico generale con tanto di imbottigliamenti vari e trasformazioni da "mi sento più buono" a "ti spacco in due".
Il venticello. Parliamone. Inverno chiama freddo che chiama vento. Ma perché? A prescindere dalla mia pelle che sembra quella di una tartaruga di 102 anni, le mie labbra. Parliamone. Le mie labbra. Sembrano due canotti con rossetto integrato che se per caso me le vedesse la Parietti mi implorerebbe di darle il numero del chirurgo.
Le mani. Avete un cane? Ecco. Portatelo a spasso a -2 dimenticando i guanti. Sono quei momenti nella vita in cui ti dici "ho capito la lezione" e il giorno dopo ti presenti di nuovo a -2 senza guanti.
L'auto. C'é chi ha un parcheggio coperto con tanto di riscaldamento (Lui) e chi invece ne ha uno scoperto con tanto di strati improbabili di brina (io). Mentre Lui la mattina esce di casa, va in garage e parte bel bello senza giacca. Io mi devo bardare come un palombaro (ovviamente senza guanti.. Dove cavolo saranno finiti??) con tanto di grattuggiavetri in mano, auto accesa e tanta, tantissima pazienza.
Ma che dire, l'inverno é proprio bello per questo.

In attesa della primavera oggi un aperitivo perfetto per le feste. Perché si sa, salmone fa subito Natale.

BLINIS DI SARACENO CON SALMONE E PANNA ACIDA
50g farina di grano saraceno
150g panna acida
2 cucchiai di farina (io glutenfree)
1 uovo
20g burro
1 pizzico di sale
1 pizzico di zucchero
1 cucchiaino di lievito chimico
q.b. salmone affumicato
q.b. aneto o cipollina

  • In una ciotola mescolare la farina di grano saraceno con quella normale (o senza glutine), lo zucchero e il lievito. Assicurarsi che non ci siano grumi
  • Fondere il burro in un pentolino. Unire 125g di panna acida, l'uovo ed il sale in una ciotola mescolando per bene finché non ci saranno più grumi. Aggiungere il composto di farine e il burro fuso. Mescolare per bene
  • Scaldare un filo di olio in una pentola antiaderente e formare dei mucchietti di impasto dalla forma rotonda. Io ho usato un cucchiaino e ho fatto dei mini blinis. Volendo si possono mettere due cucchiaini per farli più grandi. Quando la superficie inizierà a fare le bolle, voltare il blinis e cuocere per qualche istante dall'altro lato. Riservare in un piatto
  • Posizionare i blinis sul piatto da portata, mettere un cucchiaino di panna acida su ciascun dischetto, coprire con qualche strisciolina di salmone e decorare con l'erba cipollina o dell'aneto (ancora meglio)


NOTA:
A chi non piacesse il salmone può fare la variante tacchino utilizzando del prosciutto di tacchino (affumicato o meno) tagliato a striscioline amalgamato con una salsa a base di maionese, senape, succo di limone, erba cipollina sale e pepe. È delizioso!
Altra nota: i blinis si possono preparare il giorno prima, conservarli in un sacchetto di plastica nel frigorifero (o in un contenitore ermetico) e utilizzare il giorno dopo.
Da una porzione di impasto si ricavano all'incirca 40 blinis mini.

La sera che ho fatto le foto non avevo abbastanza erba cipollina e men che meno aneto per cui sul salmone per dare colore ho messo una mini rondella di cipollato. Meglio aneto e cipollina.

13 commenti:

  1. Ahah! Quanto hai ragione.. a me le mani secche e che si tagliano mi danno un fastidio esagerato, per non parlare delle temperature polari! Menomale che c'è il tuo salmone, davvero elegante.. ed è vero: è subito festa! Complimenti cara! :)

    RispondiElimina
  2. Eheeheheheh ti capisco... anche se qui non fa un gran freddo e non c'è neve... ma sempre freddo fa e le mani si screpolano, le labbra pure e io ho SEMPRE i piedi congelati O_O Ottimo questo aperitivo, lo copio di sicuro, mi piace un sacco! :D Complimenti, un bacione e buona giornata! P.s.: i guanti! ;)

    RispondiElimina
  3. Io mi faccio portare una crema all'olio di argan dal Marocco, nel giro di pochi gg i solchi a mani e labbra scompaiono. Non so se sia l'argan, io proverei. Tra l'altro è una crema davvero cheap, chissà se c'è l'argan dentro... =.=
    Vale, Roby ed io ti stiamo aspettando. Fai un salto, fanne un altro, fai una giravolta da noi che non possiamo nemmeno pensare di non annoverarti tra i partecipanti. solecuoreamore. ;) Buona settimana! (senza guanti questa è dura...)

    RispondiElimina
  4. Belli questi blinis,adatti come stuzzichino per aperitivo!
    Per quanto riguarda il freddo io non lo sopporto,se non avessi i guanti non riuscirei nemmeno a piegare le dita,ma come te sono una che puntualmente se li perde,così ho ovviato al problema comprandone 6 paia!

    RispondiElimina
  5. Ahh, i guanti! In questi giorni ne sto usando un paio da due euro, e si vede. Più che altro si sente. E proprio stamattina ho passato dieci minuti ad aspettare di entrare in macchina, perchè gli sportelli erano ghiacciati e non si aprivano. Poi però è bello passeggiare col naso gelato, il cappellino di lana e la sciarpona per il centro, a vedere i negozi, a bersi cose calde con le amiche. Ah, e farsi due risate a vedere Nebbia che slitta in curva correndo sul ghiaccio, e poi fa il vago per la figuraccia. Sono cose che non hanno prezzo. Ottimi questi blinis, l'erba cipollina: introvabile.

    RispondiElimina
  6. Ma che meraviglioso aperitivo...hai ragione, il salmone fa subito Natale, ma è buono tutto l'anno! Specialmente crudo, sashimi style, adoro!
    Guanti? Bel gadget...ma anche i miei spesso e volentieri nel momento del bisogno sono nell'armadio, al calduccio (almeno loro!).
    Un bacione!!

    RispondiElimina
  7. a proposito di geni e di neve...
    conosco una che quando ha letto dell'obbligo di tenere le catene da novembre a marzo ha domandato se avrebbe dovuto tenerle su montate fisse e si chiedeva se però in questo modo non si rovinassero le ruote....

    ps bellini sti blinis, sto valutando se farli per Natale!

    RispondiElimina
  8. Tesoro, io Sarda e circondata da meravigliosi volti ambrati tutto l'anno soffro di couperose: sai che bello andare in giro paonazza e la gente che ride sotto i baffi perchè mi credono alticcia?
    I blinis mi hanno convinto, sec posso farli con farina integrale di grano o pensi farebbero schifo?

    RispondiElimina
  9. uhh mammamia... l'immagine del gioco col cane senza guanti mi fa venire i brividi. sabato qua c'è stata la prima nevicata e ho deciso di uscire prestissimo nella neve con la mia Biru per fare qualche bella foto al paesaggio incantato... ma lei voleva solo fare la pazza... giocare col pallone, saltare e prendermelo dalle mani, nude,non ti dico le mie povere dita. si son staccate una per una. ma per loro questo e altro ;))
    Ni

    RispondiElimina
  10. No, non ne parliamo, pensiamo alle luci e agli alberi e al calore delle case e così immagino già questi stuzzichini sulla mia tavola!!!

    RispondiElimina
  11. Guarda che avrei potuto scriverlo io questo post, per quanto mi ci ritrovo: nelle gomme da neve, la pelle, il freddo, il vento, le mani da guinzaglio il parabrezza da raschiare (e lui in garage)! PS se trovi i guanti fammi un fischio che magari li ho messi lì anch'io!
    Intanto rubo un pò di blins
    ciao
    alice

    RispondiElimina
  12. proprio stasera mentre ero fuori casa ho detto "non vedo l'ora che sia aprile" odio il freddo, odio metterci mezz'ora la mattina per ricoprirmi di strati e strati di vestiti, odio non riuscire a muovermi per quanta roba ho addosso.. la neve però mi piace.. se posso evitare di prendere la macchina per non incappare in tutte quelle persone terrorizzate che diventano un pericolo... ps. io le gomme da neve le ho già messe ;-)))) ma si.. non pensiamoci e cuciniamo quello che di buono ci offre l'inverno.. e questi blis!?!, credo siano buonissimi e sfiziosissimi, non saprei sciegliere tra le versioni.. facciamo tutte e due!!!! ciaoooo

    RispondiElimina
  13. Qui mi stendi.
    Salmone e panna acida? STO MALE.
    Meraviglia.
    Sublime.
    Li voglioooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...