mercoledì 11 settembre 2013

Buono vacanza

Non é che ci si possa proprio lamentare.
Un anno fa come oggi io e Lui ci apprestavamo a passare la giornata a bordo di due moto nel mezzo del Vietnam. I nostri compagni di viaggio erano la brutta copia di Fonzie, seppur molto gentili.
E non possiamo neanche lamentarci che dopo Happy Days siamo stati anche in Cambogia, poi in Laos, poi in Thailandia e poi via via ancora in giro per l'Asia.
Non é che ci si possa lamentare di 100 giorni di viaggio.
Liberi.
Spensierati.
Vagabondi.
No, per carità, no.
Però.
Non é che funziona come buono a vita.
Non é che se tu fai un viaggio allora non hai diritto a farne altri.
"Niente vacanze per noi quest'estate, sai tra una cosa e l'altra"
"Be', ci mancherebbe, dopo il viaggio che avete fatto!"
"-.- ... Pensavamo di partire nel periodo natalizio"
"Ma ancora??"
Ora, caro tu che mi fai i conti in tasca, la mia prossima vacanza la farò per gli 80 anni?

PAD THAI DI POLLO (4 persone)

2 petti di pollo
200g tagliatelle di riso
1 scalogno
2 spicchi di aglio
1 lime
1-2 uova (a dipendenza del gusto)
1 manciata di germogli di soia
2-3 cipollotti
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di succo di tamarindo
q.b. salsa di pesce (ca. 3 cucchiai)
q.b. peperoncino fresco (senza semi!)
q.b. olio di semi
q.b. arachidi fresche non salate
  • Portare dell'acqua a bollore e versarla in una ciotola dove avrete messo le tagliatelle di riso. Lasciar ammorbidire per una decina di minuti (guardare sulla confezione!). Le tagliatelle devono risultare morbide ma ancora consistenti o si spappoleranno in cottura

  • Preparare la salsa per il pad thai unendo il lime, la salsa di pesce, il succo di tamarindo, lo zucchero e mescolando per bene
  • In una padella antiaderente far tostare le arachidi senza aggiungere grassi. Riservare

  • Tagliare il pollo a tocchetti. In un wok (o padella) scaldare un filo di olio di semi (io metto anche un goccio di olio di sesamo, pochissimo o darà troppo gusto). Aggiungere lo scalogno e l'aglio tritato (opzionale in casa mia, ma necessario in Asia), rosolare per qualche secondo poi aggiungere il peperoncino fresco tagliato a tocchetti. Rosolare per 30 secondi. Aggiungere metà dei germogli di soia e parte del cipollotto tagliato a tocchetti. Rosolare. Aggiungere il pollo e far cuocere prima di aggiungere la salsa preparata in precedenza

  • Creare uno spazio nel wok, rompere l'uovo (o le uova) in una ciotola e con l'aiuto di una spatola cuocerle nello spazio ricavato facendo come delle uova strapazzate
  • Unire le tagliatelle ormai morbide e amalgamare il tutto fino a quando risulteranno totalmente morbide
  • Servire con il cipollotto e i germogli di soia rimasti e le arachidi fresche sopra. A lato degli spicchi di lime





NOTA:
Il pad thai si mangia tradizionalmente con i gamberi che si sposano perfettamente con il gusto dolce e salato di questa ricetta. 
Volendo potete aggiungere del coriandolo, erba molto utilizzata in Asia e specialmente per piatti come il Pad Thai. Io non amandolo, l'ho evitato.
Nella mia foto non ci sono né cipollotti, né lime. Sempre perché tra il dire e il fare c'é di mezzo l'intelligenza personale. (ah ah ah)
Se vi siete fatti spaventare dagli ingredienti, pensate che in un buon negozio asiatico li trovate tutti e una volta comprati potrete utilizzarli a vita. o quasi. Un po' come i 100 giorni in Asia ;-)
Per evidenti ragioni, ognuno ha il proprio gusto. Assaggiate e correggete a vostro piacimento.

8 commenti:

  1. Ottimo veramente bravissima da copiare questa versione nuova per me e belli i bastoncini laccati tondi che sono giapponesi perchè i cinesi sono più angolari. Ciaoo buona giornata.

    RispondiElimina
  2. Beh, se potete perchè no? E dove pensate di andare di bello quest'inverno?
    Uh, sai che questo piatto mi fa venire l'acquolina anche se sono le dieci del mattino? Forse è perchè sono a dieta? ;)
    Senti, ma perchè non partecipi al concorso di Vaty? Secondo me potresti sbaragliare la concorrenza tirando fuori dal cappello una ricetta fantastica, ne sono sicura!

    RispondiElimina
  3. Ahah! Eh sì, a stare a sentire le gente, dovresti portargli anche il resoconto della spesa. Tanto loro sanno quando finisci le zucchine o gli stuzzicadenti. Sanno tutto. E ci stanno invadendo.
    ...........Tesoro mioooo! Ma che ricettina stupenda! Adoro l'etnico!! <3 complimenti, un abbraccio e... se parti a Natale, BUONE VACANZE!

    RispondiElimina
  4. Voglio provarla anch'io!!
    Grazie per la condivisione!

    RispondiElimina
  5. Casa di vacanze Clean17 settembre 2013 19:38

    Bel piatto, complimenti, da provare!
    Fa concorrenza alle melanzane alla parmigiana che mi hanno regalato stasera dei vicini siciliani :)
    Speriamo che il tuo blog lo legga anche la vecchina cinese...!

    RispondiElimina
  6. Caspita, quindi fare un viaggio meraviglioso e lungo in terra lontana è una sorta di condanna a vita?! Buono a sapersi! ;)

    Fate benissimo a ripartire...e fai benissimo a proporre questi cibi esotici, che mi ispirano assai!

    A presto

    Giulia

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...