martedì 21 ottobre 2014

Masterchef

Cucinare per uno chef stellato non é come dirlo.
E non sto parlando di Masterchef, parlo di una cena vera. Completa.
Una di quelle serate dove tu sei sola in cucina e fuori, seduto ad un tavolo con altre nove persone, c'é uno che ha 3-4 ristoranti in giro per l'Italia, passa più tempo in televisione che non sul divano e ha le stelle simili a quelle dell'Orsa maggiore.
Vuoi che non ti tremino le gambe?
Per carità, poi subentra quella cosa tipo "tanto comunque che speranze hai", che mica la vita é un film Disney dove il brutto anatroccolo poi diventa la strappona della scuola. Eh no.
Mica mi vede cucinare e mi dice "ti prego prendi il mio posto sei così dotata che manco Gualtiero Marchesi". Che per carità, diciamocela tutta senza suonare polemici.
Io in cucina ero da sola. Loro hanno una brigade e vi assicuro che né Lui né Zac possono essere considerati tale.
Forse Zac sì quando cerca di rubare delle cose in cucina?
Ad ogni modo.
La cosa veramente bella é mettersi in gioco, il sapere di non aver nulla da perdere se non quella di non fare una figura pessima. Poter avere un parere senza che nessuno ti dica "per me é no, sei fuori".
Uscire, salutare come se fossi veramente una di quelli veri.
"Buonasera, tutto bene?"
E venire coperti da un applauso che, secondo me, era più un ringraziamento per essere riuscita ad arrivare a fine serata senza chiedere fotografie o svenire per troppa agitazione.
Ma che importa?

BACI DI DAMA AL CAFFÈ
125g burro morbido
60g zucchero al velo
1 punta di coltello di semi di vaniglia
90g farina
45g farina di riso
30g cacao amaro in polvere
55g mandorle macinate
250g mascarpone
1 espresso (tazzina da caffè)
2 cucchiai di zucchero
  • Lavorare con le fruste (o nella planetaria) il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto che fa le creste. Aggiungere le farine, la vaniglia, il cacao e le mandorle e amalgamare fino ad ottenere un composto morbido
  • Formare delle palline da 2-3cm di diametro, schiacciarle leggermente e adagiarle sulla placca da forno foderata. Infornare a 170°C (preriscaldato) per 10 minuti circa. Far intiepidire su una griglia
  • Nel frattempo lavorare il mascarpone con lo zucchero e il caffè a proprio piacere per ottenere una massa liscia e omogenea. Mettere in una sac à poche con bocchetta a stella, riservare in frigorifero
  • Farcire i baci di dama unendo due metà con la farcia al mascarpone. Servire quanto prima





NOTA:
Avrei dovuto fare la foto il giorno stesso ma 1. pioveva 2. avevo ben altre preoccupazioni come già descritto sopra. Il giorno dopo sono rimasti solo tre esemplari e la crema essendo stata fuori non era più così liscia, tenetela in frigo!
I biscotti non farciti si conservano in una scatola di latta per 1-2 settimane.
Al posto del caffè unire una marmellata di castagne o dei lamponi.
Questa ricetta l'ho presa dal libro BISCOTTI di Luxury Books. 

5 commenti:

  1. Clap clap clap, complimenti!
    E bellina la ricetta, annoto, grassie :-)

    RispondiElimina
  2. mmmmm che bonta'!ciao sono nuova di questo mondo mi piacerebbe seguirti spero lo faccia anche tu passa da meeeeeeee ciaooooooo!

    RispondiElimina
  3. Beh! Complimenti vivissimi! I baci di dama sono spettacolari!

    RispondiElimina
  4. urpa... però io un po' t'invidio. neh?! #sallo!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...