lunedì 9 novembre 2015

Questioni scottanti

Chi troppo vuole nulla stringe.
Mai detto fu più vero.
Avevo una torta perfetta, soffice, dorata e profumata.
Era davvero uno spettacolo.
Già.
Era.
Poi ho deciso di tagliarla, per fare quella foto dall'interno, per vedere com'era dentro.
Orrore.
Il centro mi sembra ancora poco cotto, per carità, non crudo. Quei 2 minuti.
Eppure la prova dello stuzzicadenti l'avevo fatta.
Idea.
La infilo un attimo in forno.
Che mica si fa di solito, chiaro. Ma vorrai mica non tentare, no?
E così accendi il forno, la rimetti al caldino.
"Giusto 5 minuti".
Ma poi.
Chiama Lui, fuori splende il sole, i colori dell'autunno, qualche ora e sarai rinchiusa nuovamente in cucina. Goditela.
Già.
Goditela.
Rientri in casa, beata e felice. Un odore terribile ti riporta alla realtà.
La tortaaaaa!!

PS: E in fondo anche la video ricetta, tanto per esagerare...

TORTA MORBIDA ai CACHI MELA (1 tortiera da 24cm)

2 cachi mela
200g di farina
1 cucchiaio di Maizena
10g di lievito per dolci
3 uova
140g di zucchero
40g olio di semi
120g latte
1 pizzico di sale
1 limone¨
1 punta di coltello di semi di vaniglia
  • Sbucciare i cachi mela, privarli delle estremità e tagliarli a dadini. Metterli in una ciotola e marinarli con il succo del limone (al quale avrete prima tolto la scorza). Lasciar macerare
  • In una ciotola montare gli albumi a neve con il sale. In un'altra lavorare i tuorli con lo zucchero fino a quando risulteranno bianchi e spumosi. Aggiungere l'olio e poi il latte. Amalgamare bene. Unire la farina (precedentemente setacciata con la Maizena e il lievito per dolci) in due volte lavorando bene per evitare che si formino grumi. Aggiungere la scorza del limone e la vaniglia, amalgamare
  • Versare il composto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata, cospargere la superficie con i dadini di cachi mela
  • Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 45-50 minuti, verificare la cottura con uno stuzzicadenti. Far raffreddare e cospargere di zucchero al velo







NOTE:
Sostituire i cachi mela con dell'altra frutta di stagione

VIDEO RICETTA (ci ho preso gusto, ahimé)


3 commenti:

  1. per me è la normalità ahahah
    Da provare di sicuro, tranne l'odore di bruciato :-)

    RispondiElimina
  2. Brava lo stesso! Del resto, quel che conta è l'intenzione, no?

    RispondiElimina
  3. Saranno gli anni di minestroni e arrosti e verdure bruciati - davvero - di mia madre, ma io non esiterei ad assaggiarla!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...