giovedì 23 giugno 2016

Te l'avevo detto

È che non ho scusanti.
Me l'hanno detto.
Ripetuto.
Ribadito.
E ridetto.
Il mantra é sempre lo stesso:
"Compra una seconda batteria e svuota sempre la schedina".
Ecco.
Ve l'ho già detto che io i consigli non li ascolto (quasi) mai?
Così, mentre giravo questa video ricetta mi sono accorta che la batteria iniziava a scarseggiare, ho cercato di velocizzarmi ma chiaramente quando lo fai inizi a ricevere chiamate e a far casini. Non contenta a metà di un procedimento mi si é spenta così ho dovuto caricare la batteria per 5 minuti (esattamente quello che consigliano tutti di fare) e riprendere come potevo da dove ero rimasta.
Come se non fosse abbastanza mi si blocca una seconda volta.
Indovina.
*Card Full*
Ma che gioia.
Così stacca la Canon dal cavalletto, togli la schedina e inizia ad eliminare a caso filmati vari.
Rimetti tutto in posizione e cerca di ripartire.
Il tutto?
Chiaramente girato senza margini di errore causa invito a pranzo e mente bacata che dice "ma si dai, hai poco più di un'ora, girala una video ricetta".
Ecco.
Ma anche no.
Però la sapete una cosa?
Questa torta é talmente buona che la rifarei anche mille volte alle stesse condizioni.
L'ho detto?
L'ho detto.

TORTA MORBIDA alle PESCHE & MASCARPONE (tortiera da 24-26cm)

4 uova
100g zucchero bianco
120g zucchero grezzo + 2 cucchiani
1 punta di coltello di semi di vaniglia
300g farina (265g se senza glutine)
250g mascarpone
2-3 pesche
8g lievito per dolci
qb. zucchero al velo
qb. granella di pistacchio
  • In una ciotola lavorare le uova con lo zucchero bianco, quello grezzo e la vaniglia fino ad ottenere una massa spumosa. Aggiungere il mascarpone e amalgamare. Unire anche la farina in due volte utilizzando una spatola così da non smontare il composto. Versare il composto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata
  • Dividere le pesche a metà, privarle del nocciolo e tagliarle a fettine. Disporle sulla superficie della tortiera (volendo tagliarne alcune a tocchetti e metterle nel composto di base)
  • Spolverare con un cucchiaio o due di zucchero di canna e infornare a 180°C per 45-50 minuti, fare la prova dello stuzzicadenti (deve uscire pulito)




NOTA:
Per la versione senza glutine ho preferito aggiungere anche 3 cucchiaini di olio di semi. Assicuro: era morbidissima!!

4 commenti:

  1. ma si se la torta è buona la schedina passa in secondo piano ahah...sembra davvero morbidissima

    RispondiElimina
  2. Ciao... sembra buonissima!
    Se volessi usare un robot, in che sequenza dovrei mettere gli ingredienti?
    Mari

    RispondiElimina
  3. Ciao... sembra buonissima!
    Se volessi usare un robot, in che sequenza dovrei mettere gli ingredienti?
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Procedimento identico anche per il robot :-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...