martedì 10 gennaio 2017

Svezzamento

Lo ammetto, non vedevo l'ora.
Anzi, potrei addirittura dire che é da prima di essere incinta che bramo il momento in cui avrei cucinato per i miei figli.
La visione era un po' Barilliana o Muliniana - una tavola imbandita (perfettamente), una famiglia vestita (perfettamente), dei fiori freschi (perfetti), delle risate (perfette).
Non vado avanti, avete capito no?
Mi ero anche detta che probabilmente qualche pedata negli stinchi l'avrei anche ricevuta, di quelle che "mamma ma sai che la pizza che ho mangiato da Giulia era divina?" scoprendo poi che era una di quelle surgelate con su ananas e patatine mentre tu ti fai il mazzo a coltivare lievito madre e cercare prodotti di prima categoria.
Che per carità, nulla di male nella pizza surgelata multi-gusto.
Ad ogni modo, dicevamo.
Non vedevo l'ora.
Al punto che alla visita dal pediatra la prima cosa che ho chiesto é stata "ma secondo lei, qualche verdura può assaggiarla?". Vista l'attitudine di Leo (oh mamma, sembro di quelle che ci credono per davvero che i loro figli sono er mejo) e il suo tono muscolare (per non dire ciccia) mi sento dire "perché no?".
Mai l'avesse detto.
Lo stesso giorno mi sono fiondata dal verduriere, ho scelto la zucchina più BIO mai vista e sono tornata a casa baldanzosa.
L'ho cotta in acqua bollente, rigorosamente senza sale, l'ho frullata e fatta intiepidire.
Ho messo Leo sul seggiolone, l'ho munito di bavaglino, ho acceso la telecamera manco fossimo al Grande Fratello (che vorrai mica perderti la prima pappa no?) ed emozionata come per l'arrivo di Babbo Natale ho infilato la prima cucchiaiata di brodaglia verde nella sua bocca.
Non so cosa mi aspettassi veramente.
Forse che improvvisamente iniziasse a parlare e mi dicesse "mamma sei meglio di Gordon Ramsey". Fatto sta che il primo cucchiaino é stata un fallimento stellare.
Sul secondo ce la siamo cavata meglio ma é sul quarto o il quinto che veramente ho capito che non mi somiglia per niente ma é una forchetta come la mamma.
Gridolini, sorrisi, bocca spalancata.
Per carità, due cucchiai niente più ma la mia esaltazione era alle stelle.
Ed é così che é iniziato il nostro percorso verso lo svezzamento (se vi dovesse interessare la mia "personale teoria" posso dedicare un post a parte).
E ve lo dico, i pediatri e le mamme consigliano di iniziare verso i 6 mesi non tanto per lo stomaco/intestino dei bambini, quanto per il quantitativo sovrumano di bavaglini, vestiti suoi (e vostri!!!) che dovrete lavare.
Ma volete mettere la soddisfazione?


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...