martedì 20 giugno 2017

Vorrei ma non posto

È proprio il caso di dirlo.
Vorrei, ma non posto.
E non sto parlando di sciabolate in discoteca (disco-che?), spiaggie caraibiche, ristoranti alla moda o semplicemente #ootd (ndr, per chi come me ha scoperto il significato tipo ieri - outfit of the day) che mi tengono impegnata giorno e notte.
Ma va.
Anzi.
Magari!
La realtà é ben altra.
Cambio Leo, si sporca, lo ricambio, si risporca e così via per tutta la giornata. Che qui appena ho finito di lavare, bisogna stirare e bisogna rilavare di nuovo.
Appena si addormenta e mi dico "finalmente tocca a me!", mi ricordo che devo preparare un corso, rispondere alle mail, riordinare lo tsumani in salotto (e in tutto il resto della casa).
Poi c'é Zac, una famiglia, dei doveri, un lavoro.
Insomma, io vorrei arrivare dappertutto ma mi servirebbero o i tentacoli di un polipo, o le giornate da 60h o un clone.
Come cavolo fate voi wondermamme là fuori?

PS: Lo ammetto, lo ammetto... La sto mettendo giù un po' dura ma sulla cosa dei tentacoli se sentite qualcuno che li brevetta fatemi sapere!

LOMBATA D'AGNELLO, RISO ROSSO & VERDURE (4 persone)

2 lombate di agnello
200g di riso rosso
1 melanzana
1 manciata di pomodorini
1 manciata di spinaci
1 spicchio d'aglio (opzionale)
qb sale & pepe
qb goccio di olio d'oliva
qb peperoncino fresco/essiccato 
  • Lessare il riso in acqua salata secondo le indicazioni della confezione, scolarlo
  • Togliere la carne una mezz'ora prima dal frigorifero. Scaldare un goccio di olio in una padella antiaderente e rosolare 1 minuto e mezzo per lato circa (anche 2 se molto cicciotti). Salare e pepare. Avvolgerli nella stagnola e lasciar riposare fuori dal fuoco
  • Tagliare la melanzana a cubetti e i pomodori a quarti. Scaldare un goccio di olio d'oliva nella stessa padella della carne, rosolare lo spicchio d'aglio in camicia (opzionale), le melanzane e i pomodori. Aggiungere un goccio di acqua, il sale e il peperoncino a piacere. Lasciar cuocere 5-6 minuti o fino a quando le melanzane risulteranno morbide ma non spappolate. Aggiungere il riso e lasciar rinvenire qualche minuto
  • Tagliare la carne a fettine sottili e disporle sul piatto da portata con il riso, un goccio di olio e qualche granello di fleur de sel. Terminare con una manciata di spinacino fresco




NOTA:
L'idea per questa ricetta l'ho presa dalla copertina di Sale & Pepe di questo mese, ho sostituito il manzo con l'agnello e la rucola con gli spinaci. Può essere ottimo anche con un filetto di maiale o con il riso venere.

2 commenti:

  1. Io non ho ancora figli, ma ti capisco! Il tempo non basta mai neanche per me, quindi posso immaginare per te! ;) Comunque, il tuo bel piatto di carne pare davvero succulento, é proprio da provare, grazie per la ricetta! :)

    Ciao Eleonora, buona giornata, a presto! :)

    http://blog.giallozafferano.it/dolcisalatidielisabetta/

    http://ilblogdielisabettas.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. E' sempre così divertente leggere i tuoi post! Trovo che hai uno stile di scrittura troppo bello! Preciso simpatico e interessante! Per quanto riguarda la giornata a 60h io con tre figli anno dopo anno ho capito di abbassare l asticella dello stirare e di avere i bambini con tutti i vestiti sempre puliti! Ora mantengo l energia per le cose davvero importanti! È' così simpatico un bimbo sporchino e stropicciato! Tanti auguri cara mamma! Con stima Aiša

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...