lunedì 21 novembre 2011

Relax


Quello che ha decretato che il weekend serve a rilassarsi non era di certo mio parente.
Il venerdi sera alle 19.00 dopo una settimana di duro lavoro inizia il tour de force.
Cena da amici che dura fino a notte fonda, mattina al mercato, pranzo a base di pollo allo spiedo e pomeriggio di passeggiate col cane, cena da altri amici protratta nuovamente fino a notte fonda, dormi 5 ore, shot di caffé nel bar vicino a casa in tempo record perché dobbiamo volare al vernissage di quell’amico che ci tiene tanto, pranzo da altri amici in compagnia di altri amici ancora fino a pomeriggio inoltrato, al punto che potresti fermarti a cena. MA NO. Tu hai già un’altra cena. Corri a casa, fatti una doccia, cambiati, prendi una bottiglia di vino e fiondati a casa di tua mamma per una cena libidinosa. Vai finalmente a dormire (perché almeno a tua mamma ad un certo punto puoi dire: ciao io vado sono stanca), ti sdrai a letto e senti che stai finalmente digerendo quello che hai mangiato a pranzo. Si ma a pranzo di venerdi.
Ti svegli il lunedi mattina, che già di per sé non é sta gran giornata, e hai delle occhiaie che sembra tu sia un pugile e una panza da far invidia alla figlia di Ozzy Osbourne.
Ma non c’é da preoccuparsi. Oggi inizia la dieta.

“Pronto? Mamma! Ciao come stai? Ah stasera? Risotto col tartufo? Ci puoi contare! A dopo!”

Be’ dov’eravamo rimasti?


TAGLIATELLE AL RAGU
80g di tagliatelle per persona (vi ho detto che é iniziata la dieta)
Olio, sale e pepe
Formaggio grattuggiato per i fanatici







Cucinate il ragu, siccome ho già messo la ricetta nelle lasagne (questo era palesemente un avanzo) non ve la riscrivo ma ve la linko (mamma che tecnologia).
Quando il ragu sarà pronto, fate bollire l’acqua e cucinate le tagliatelle (io ho usato le Veneziane senza glutine).
Scolatele un minuto prima del termine di cottura e mettetele nel ragu. Fatele mantecare per un minutino così che assorbano il sughetto.

Io le ho servite in una coccotina stile finger food e poi, molto meno elegantemente, in un tupperware per il pranzo in ufficio. EH, mica sempre festa qui!


PS: Devo ammettere che vado molto fiera di questo meraviglioso sfondo (graaaaazie) ma credo di avere un po’ di mal di mare... ah ah ah... Mi abituerò e spero anche voi!

18 commenti:

  1. Mamma miaaaa e dove l'hai messa tutta sta roba????? Io soltando per la cena da amici di sabato sera sto ancora digerendo!!!! Son curiosa del risotto al tartufo dalla mamma però!!! ottime le tue tagliatelle... gnammt gnammy fanno venire una fame.. dopotutto son ler 12!!!!!! baci :-D

    RispondiElimina
  2. Lo sfondo lo trovo perfetto!
    perfettamente adeguato ai tuo post...al tuo modo divertente di scrivere...
    Hai ragione ad andare fiera della presentazione del tuo piatto ...molto carina l'idea...si dice che quando ci si mette a dieta è sufficiente servire la porzione in un piatto più piccolo per dare l'idea di una porzione piena ad un'occhio impaziente...ma credo che dopo i pranzi e le cene e le notti a tirar tardi il tuo occhio sarà anche mezzo disorientato...
    Buona digestione e buon Lunedì

    RispondiElimina
  3. complimenti ricette sempre molto appetitose mi sono aggiunta

    RispondiElimina
  4. Oh cara ma beata te che hai tutte queste occasioni mondane!e buon lunedì :)

    RispondiElimina
  5. Amelia fattucchiera21 novembre 2011 12:43

    E ora l'altra campana: ieri sera abbuffata (colpa di Amelia, ovvio), oggi, tanto per fare un bel gesto, invito Elvira convinta che mi sarebbe andata bene e di sentirmi dire NOOO GRAZIEEEE, sono a dieta, te l'ho detto ieri..non ricordi? E invece: SIIII, che bella idea,.... Peggio ancora, inviti lei e arrivano in tre... Triopack!
    felice che sia così!

    RispondiElimina
  6. Che tagliatelle invitanti, bella la presentazione! Mi unisco al tuo blog, a presto, Babi

    RispondiElimina
  7. mi piace moltissimo la pagina, è un bel biglietto da visita. Vedo che stai facendo progressi anche con le foto.......io ho deciso che non farò più foto la sera, quelle di giorno vengono più belle.
    Mi piace vedere i progressi nei vari blog (mio compreso). Se guardi anche quelli UAU UAU di design, all'inizio della carriera erano così così.
    Oggi ho fatto anche io un pentolone di ragù, e tra poco su richiesta del mio lui dovrò fare la pasta al forno.
    bacioni Sabina

    RispondiElimina
  8. coccottina o tupperware che importa? E' il contenuto che parla :-) ottime queste tagliatelle

    RispondiElimina
  9. Ciao cara! Ti aggiungo subito ai miei preferiti...grazie per la visita! Un bacione!

    RispondiElimina
  10. Sarà un caso, ma oggi pomeriggio ho fatto il ragù pure io :-)

    RispondiElimina
  11. Che bontà il tuo ragù Elvira e mi piace anche la nuova grafica :-)
    La dieta può attendere, il risottino della mamma mi sa che mertitava!!
    Buona serta cara

    RispondiElimina
  12. Bella la nuova veste! Gustose le tagliatelle!!
    Per la dieta? Al prossimo lunedì ^_-!!

    RispondiElimina
  13. Ciao! 80 gr di pasta quando sei a dieta sono una manna dal cielo!!! E le tagliatelle al ragù ti appagano per tutta la giornata no??!!!
    Bello il tuo blog e lo sfondo carinissimo!! Il mal di mare passa subito!!
    Ciao e piacere di aver conosciuto il tuo blog!
    Da oggi ti seguo!
    a presto!
    Tania

    RispondiElimina
  14. Che bel ragù!!!!!!
    Mi pace la tua cocottina!!
    Dieta? nooooooooooooo, dai!!!
    Possibile che passiamo 3/4 del nostro tempo a dieta????
    Baci. Stella

    RispondiElimina
  15. ciao piacere di conoscerti, taglietelle al ragu'? fantistiche, buonissime e intramontabili! un MUST! Passa da me se ti fa piacere.

    RispondiElimina
  16. Premessa: ho una rapidità a rispondere ai commenti che sembro Bolt :)

    @Claudia: ahah infatti domani vado in palestra! sahahah...

    @Renata: hai proprio ragione :) devo dire che il mio non é neanche un problema di mangiare tanto, é proprio il mangiare fuori... Olio, burro, sale, dolci.. Insomma, é la fine! Ma come dicevo a Claudia, domani palestra. E già mi sento fit :) ah ah ah :)

    @Giovanna: graaaazie! Benvenuta in questo covo di matti :)

    @Chiarina: eh mondane... Nonni e zie.. ahha scherzo :)

    @babi: grazie mille per i complimenti e per esserti aggiunta al blog marino (nel senso che ti fa venire il mal di mare..) :)

    @Bionde: io purtroppo faccio foto solo di sera perché di giorno lavoro e i miei tupperware non sono sempre invitanti :) Poi sai, finché sono i miei cari a vedermi munita di canon funziona ma tutto l'ufficio?? :) ahah ti immagini??
    Cmq concordo con te, dal primo post ad oggi siamo tutti migliorati... Chissà tra un anno :)

    @Batù: brava, anch'io la penso cosi! Gira che ti rigira piatto bello si ma pure buono!

    @Gemma: che bello averti tra i lettori! TOrna quando vuoi :)

    @Lavinia: I adore ragu! I eat it with everything.. or almost :)

    @Araba: mi piacerebbe dire che il ragu é un tipico piatto invernale ma.. Con te non si può fare questo discorso :)

    @Mariangela: come puoi notare dal post di oggi.. RISOTTO MON AMOUR! :) Baci

    @Puffin: ahah é così che funziona no? Si sposta di blocco in blocco..

    @Tania: si hai ragione, facevo un po' la seghetta senza ragione :)

    @Stella: ma poi perché??? Chi l'avrà mai detto che bisogna vivere in costante stress da panza e sostanza? :)

    @Mafalda: grazie per il tuo post, passo sicuramente da te :)

    RispondiElimina
  17. hai ragione Malfalda,xkè dobbiamo vivere con lo sress,xkè noi tutti siamo stressati tanto,baci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...