lunedì 30 gennaio 2012

Fase Calimero

Avete in mente quelle persone che pur di attirare l'attenzione farebbero di tutto? Quelle che hanno sempre una storia da raccontare (e sempre migliore della tua), quelle che sono sempre più sfortunate e sfigate?
Ora non vorrei passare per una di quelle, ma vi assicuro che sto vivendo la fase Calimero.
Ieri pomeriggio sono stata con delle amiche nel Marais (una zona di Parigi) e abbiamo passato un felice pranzo alla Sex and the City (con tanta City e ben poco Sex a differenza dell'originale), un giro in un museo sulla storia di Parigi, una tisana calda a casa di una e il ritorno non troppo tardi verso le rispettive dimore.
Decidiamo di prendre la metro, per cui compro il mio biglietto e appena passo le sbarre decido di gettarlo. Avete in mente quei momenti vissuti al rallentatore? Quelle reazioni incondizionate che ti portano a fare qualcosa e mentre lo fai pensi "sei sicura di volerlo fare?". Ma poi frugando nelle tasche e trovando altri milioni di bigliettini inutilmente tenuti mi sono detta "ma chisss...".
Eh già. Eh già. Volete mica pensare che per una volta che faccio la cool non succeda niente no? Vorrete mica pensare che dopo 1 mese a Parigi senza mai aver visto l'ombra di uno sbirro mi ritrovo con il muro di poliziotti in divisa alla ricerca dei malviventi della metropolitana?
"TICKET, TICKET" urlavano e sembravano un ammasso di pellicani e gabbiani al porto di Genova. Sul mio volto si legge la tipica espressione di panico di quello che non ha comprato il biglietto. PRESA!
"Mademoiselle?"
"La preeeego, l'ho preso il biglietto, ero a Mabillon, l'ho buttato via per errore, guardi quanti ne ho! NOn lo farei mai, guardi la mia faccia, la preeego!! La mia amica ce l'ha, l'ho comprato anch'io!!"
Il mio monologo quasi singhiozzante, le ciglia sbattute e la faccia implorante non sono serviti a niente. "Lei lo sa in quanti fanno queste scene ogni giorno? Sono €40". Sbigottita lo imploro nuovamente perdendo ogni tipo di dignità spiegandogli che anche il giorno prima correndo ho perso €20. Non credo questo sia servito in mio favore MA almeno mi ha ridotto la pena a €25. Non mi credete? Ecco la prova.
Se quest'anno a Parigi abbassano le tasse sapete perché.



FLAN DESSERT VELOCISSIMO
500ml latte
4 tuorli
1 uovo
80g zucchero
A scelta:
1 baccello di vaniglia, caramello, lavanda, spezie


Accendere il forno a 160°C.
Riscaldare il latte in un pentolino.
In una ciotola mescolare l'uovo, i tuorli e lo zucchero.
Quando il latte inizia a sobbollire, versarlo sul mix di uova e zucchero. Mescolare.
A questo punto potrete profumare il vostro flan a piacere: vaniglia, te, lavanda. L'importante é fare un'infusione di almeno 15 minuti. 
Fatto questo, passare la massa al colino per evitare che rimasugli di albume finiscano nel flan e riempite dei piccoli recipienti da forno facendo attenzione che non si formino delle bolle in superficie (per toglierle usate un cucchiaio).
Sul fondo di una teglia da forno mettete della carta da cucina, appoggiate sopra le vostre ciotoline e riempite per 2/3 d'acqua così da cuocere a bagno maria.
Infornate per 10-15 minuti a dipendenza del vostro forno. Saranno cotti quando muovendoli non sembreranno come le mie cosce durante una partita di Beach Volley (ah ah ah pessima). Per capirci, morbide ma non ballonzolanti.
Dessert da effetto e velocissimo!

NOTA:
Questa base va benissimo anche per fare la crème brûlée con la differenza che si utilizza solo panna al posto del latte. Prima di servire spolverare la superficie con lo zucchero semolato e bruciare con la fiamma per ottenere la crosta caramellizzata.
Volendo potete fare del caramello liquido per fare una crème caramel. Per il gusto caramello invece preferite un caramello di solo zucchero (senza acqua) che aggiungerete al miscuglio di uova, latte e zucchero e lascerete in infusione.
Io una volta l'avevo fatto al rosmarino, devo dirvi che non era così terribile come può sembrare! L'importante é non esagerare con le quantità.

29 commenti:

  1. Maddai! Ti ha pure ridotto la multa:) però sì capisco la sensazione del capitanotutteame.. per qualche periodo ci siamo passate tutte temo.. Per il gadget che dicevi io l'ho preso da qui http://www.linkwithin.com/learn?ref=widget dovrebbe funzionare

    RispondiElimina
  2. Ciao!!!
    Mamma mia che sfiga!!! Prima i 20euro persi ora la multa!!!
    Scommetto che non butterai via più il biglietto!!!
    Meno male che te te l'hanno un po' ridotta!
    Ciao, un bacione!

    RispondiElimina
  3. No, ma chce jella! Però anche tu a buttare il biglietto... ;D
    Anch'io credo di aver scaricato la funzione che citi dal link qui sopra; è veramente semplice.
    Riguardo i dolci: possiamo fare la crosticina di zucchero bruciato anche nella versione 1 (quella col latte) o è troppo molle? La crosticina è la cosa che mi piace di più! :)
    Scusa, ma non ho capito bene questo punto "potrete profumare il vostro flan a piacere: vaniglia, te, lavanda. L'importante é fare un'infusione di almeno 15 minuti" Vuol dire che dobbiamo mettere nell'impasto il baccello di vaniglia per 15'? Come si fa invece per aromatizzare al tè? Scusa se sono domande elementari, ma sono ancora all'ABC della cucina ;)

    RispondiElimina
  4. Con la multa in auto per aver parlato al cell e questa del biglietto gettato prima deduco che non hai molto ascendente sulla polizia di qualsiasi stato :DDD
    Oppure sei davvero Calimero :DDDDD

    RispondiElimina
  5. E' con linkwithin.. ma vedo che hai già risolto!!!
    ahahaha mado che sfiga questo periodo.. suu suu un bel cornetto portatelo in tasta..oltre ai biglietti della metro!!!! Buono il dessert... baci e buona giornata .-)

    RispondiElimina
  6. Classica scena che succede SOLO a chi ha sempre comprato i biglietti!
    Ehm...per il link non posso aiutarti, sono la più imbranata delle blogger...ma il tuo flan me lo copio :)

    RispondiElimina
  7. Sei simpaticissima, e questa ricettina è molto carina. Se ti va passa da me.

    RispondiElimina
  8. a me è successo ben due volte, a Milano, la prima volta 12 euro la seconda 100, e da li ho sempre pagato il biglietto :) diciamo che ho imparato la lezione...adesso ho le tasche che sembrano delle pattumiere, tengo tutto,scontrini e biglietti!!

    RispondiElimina
  9. Non ho parole cara per la disavventura, certo è che sei troooooooooooooppo forte, un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  10. Certo che la vita parigina è tutt'altro che noiosa...
    Prima i vicini di casa che ti guardano mentre sei in bagno... ora poliziotti che beccano l'unica che per sbaglio butta il biglietto della metro...
    Non è che stai facendo di tutto per tornartene a casa? ahahahahahahahah...
    Sei troppo simpatica.... e le tue ricette sono una meraviglia.
    Buon soggiorno in terra francese e... alla prossima avventura :-)) Ciao, ciao.

    RispondiElimina
  11. Mamma mia, non bastavano i 20 euro persi con la corsa...io in questi casi stramaledico il Karma! =) Sei sempre troppo simpatica!

    RispondiElimina
  12. cioèè...ma che sfiga èè?? dai però tutto sommato hai ottenuto una riduzione di "pena"..
    per la consulenza tecnica vedo che hai già risolto :D! Perfetto :)! ciao calimera :D

    RispondiElimina
  13. scommetto che d'ora in poi girerai con biglietto alla mano tutto il tempo:-)

    La ricetta è fantastica..da provare assolutamente:-)

    RispondiElimina
  14. ahhahaha capita.. quando si hanno troppi pensieri e troppe cose da fare si finisce per fare cose prima o dopo dle tempo dovuto,hihiiiii
    prossima volta non sbaglierai ne sono sicura!un bacio

    RispondiElimina
  15. mio fratello ha avuto lo stesso problema e non ti dico che caos si e creato

    RispondiElimina
  16. che sfortuna! la ricetta è molto utile e versatile :-)

    RispondiElimina
  17. Povero piccolo Calimero..hai ragione la sfiga ti perseguita...ma non farla vincere!!!Tu sei più forte!!!!!!
    Certo con una coppetta di questa crema golosa..i problemi può essere che spariscano...o comunque che la mente si annebbi e tu possa non ricordarli...che non sarebbe una brutta soluzione...fingere che non sia successo nulla e ricominciare con un sorriso!!!! In bocca al lupo

    RispondiElimina
  18. Squisiti i dolci con la vaniglia! Sento già il buon profumo!

    RispondiElimina
  19. certo che sfiga! ma puoi consolarti con uno dei tuoi ottimi flan, io lo preferisco al caramello grazie :D

    RispondiElimina
  20. Accidenti questa è proprio sfiga! Beh almeno hai avuto lo sconto eheheheheh!

    Mia figlia se la passa discretamente se aggiungi che la scuola, che ha sede nella reggia di Colorno, è stata danneggiata dal terremoto!
    Elena si è spaventata tantissimo, tutti gli oggetti sono caduti dagli scaffali e i forni che erano tutti accesi hanno cominciato ad emanare puzza di gas. Per fortuna niente feriti, speriamo sia finita li!

    RispondiElimina
  21. son passata a trovarti ed un tuo flan sarebbe proprio una bella merenda sostanziosa!! Perfetta per oggi che ha messo neve!

    RispondiElimina
  22. Chissà perché l unica volta che dici " ma si vuoi che becchino proprio me oggi?! " e'fatta ! Matematicamente ti arriva la sfiga e tac beccata! Il tuo flan pero' mi piace perché e versatile:-) baci cara

    RispondiElimina
  23. E vabbè dai! Per fortuna hai beccato un tipo abbastanza comprensivo e quanto meno ti ha ridotto la multa! Poteva andare peggio, direi che sei stata fortunata per certi aspetti! :)
    Un bacione mia cara!
    PS: Ma che bella questa ricettina veloce!

    RispondiElimina
  24. Sai come si dice che la fortuna é cieca ma la sfiga ci vede benissimo! Dai prima o poi passa il periodo calimero. Comunque è vero che quando attacca, ne capitano di tutti i colori. Il tuo corso però procede alla grande, io continuo a stampare le tue ricette e mi farò un bel libretto con tutte gli insegnamenti parigini. A proposito mi dici dove posso trovare informazioni sulle scuole di cucina a Parigi? Mi piacerebbe fare un corsetto estivo. Grazie e un bacione

    RispondiElimina
  25. Caspita ma allora succede davvero che facciano i controlli in metro!!!
    E' sempre stato il mio incubo!

    ...se ti va di passare dal mio blog c'è una sorpresina per te!
    http://researchandkitchen.blogspot.com/2012/02/stracotto-di-manzo-per-versatile.html

    a presto
    Marta

    RispondiElimina
  26. ahahah ragazze, per fortuna sono ottimista e non me la prendo :)
    Ad ogni modo, grazie per l'affetto dimostrato ogni giorno con i vostri msg e le vostre visite.. Purtorppo non riesco a rispondere singolarmente ai vostri commenti ma prometto di migliorare... In fin dei conti, perché dormire di notte?? :)
    Un bacione <3

    RispondiElimina
  27. Son proprio contenta di aver scoperto il tuo bel blog (tramite un commento che hai lasciato tu nel mio;-)
    Vorrei provare a fare questa bella ricettina, posso chiederti che scopo ha la carta da forno sul fondo della teglia?

    RispondiElimina
  28. cristina mi fai battere il cuore.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...