venerdì 27 gennaio 2012

Nel confessionale

Ieri sera mi sono intrufolata con la mia amichetta Americana e altre ragazze ad una festa Australiana. Una sorta di festa "su invito" che, ovviamente, non avevamo.
Ma caro Buttafuori vorrai mica lasciar fuori delle australiane da un party in onore della loro patria??? (Ciglia sbattute). La preeeeegoooooo, Sidney mi manca così tanto!!
"Ah sei di Sidney?? Anch'io!!!! Sei già stata a...?"
Ed é qui che casca l'asino perché io a Sidney non ci sono mai stata!
A proposito di "bugie", la carissima Ombretta di Dolcemeringa nonché mamma di Kaid Giallo, mi ha gentilmente invitato a partecipare a questa bella catena di Sant Antonio che sta contagiando tutte noi. Si tratta infatti del Versatile Blog. Qui sotto vi riporto 7 cose (importanti e non) che probabilmente non sapete di me e che vi sveleranno qualcosina in più riguardo la mia vita.
Pronti?
  1. Il mio nome non é Elvira ma mi fa tanto ridere e amo quando mi chiamate così
  2. Odio le barbabietole e il cibo agrodolce o laccato al miele
  3. Non riesco mai a spaccare un uovo bene e dividere come Dio comanda il tuorlo dall’albume. No, nemmeno al CB.
  4. Sono fidanzata (senza anello) con una persona famosa
  5. Mi mangio le pellicine delle unghie e Lui mi chiama Bertuccia
  6. Sono più goffa di Pippo e Paperino messi assieme (ma questo non credo fosse un segreto)
  7. Ho la fissa per la pulizia dell'orecchie e me le pulisco più volte al giorno ottenendo quindi il premio quale maggior consumatrice di q-tips nonché di psicopatica

Molte di voi hanno già partecipato a questo gioco per cui non sto qui a puntare il dito su nessuna di voi. Anzi, su una di voi si, la mia preferita (abbiate pazienza, legame di sangue).
Cara Chiarina-ina di Zeroincucina (blog splendido!!!) cosa ci racconti di te??


TARTE AUX FRAMBOISES
250g farina
150g burro
1 uovo
15g acqua
50g zucchero
1 pizzico di sale
1/2 bustina zucchero vanigliato
Farcia alle mandorle:
60g burro
60g zucchero
1 uovo 
60g mandorle pelate e tritate 
1/2 bustina zucchero vanigliato
q.b. lamponi (o qualsiasi altro frutto)
q.b. pistacchi 


Accendere il forno a 170°C.
In una ciotola mescolare la farina, il sale ed il burro. Unire le uova, la vaniglia, lo zucchero e l'acqua. Lavorare l'impasto finché si ottiene una palla omogenea senza però lavorarlo eccessivamente. Avvolgere la palla di pellicola trasparente e mettere nel frigorifero per almeno 15minuti.
Nel frattempo preparare la farcia alle mandorle.
In una ciotola mescolare burro e zucchero. Unire lo zucchero vanigliato, le uova e le mandorle tritate (volendo qualche buccia di limone può essere aggiunta adesso). Quando otterrete una massa omogenea mettere il tutto in un sac à poche senza beccuccio e riservare al fresco.
Imburrare la teglia rotonda per la torta (relativamente bassa - 22cm diametro).
Prendere l'impasto ormai fresco e stenderlo cercando di ottenere un cerchio. Foderare la teglia con l'impasto. Cuocere a bianco (senza dentro niente o dei fagioli) per circa 10minuti a 170°C.
Tritare i pistacchi con un coltello o con un mixer brevemente, dovrete ottenere dei pezzettini non una polvere!
Quando il fondo della torta sarà raffreddato, prendere la farcia di amande e ricoprire il fondo della torta (1-2cm circa). Fate cuocere nuovamente per altri 10-15 minuti (guardate nel forno! Noi non abbiamo tempi di cottura).
Quando sarà cotta e raffreddata nuovamente, posizionate i lamponi e cospargeteli di pistacchi.


NOTA:
Questa torta é un must parigino, la troverete in tutte le pasticcerie e io la trovo terribilmente bella e facile da fare! La stessa può essere fatta con degli altri frutti che andranno cotti durante la seconda infornata.
Personalmente farei cuocere la torta a bianco per tutta la durata di cottura e cospargerei il fondo di crema pasticciera e metterei sopra i lamponi.. Questa si che é una goduria vera!! :)

23 commenti:

  1. *O* una persona famosa? Ma ora siamo tutte curiose! In ogni caso.. cara la mia torta ai framboises che fame che mi fai venire... E quella farcia alle mandorle gnam... ok la smetto di guardarla e vado a preparare la cena...
    baci:*

    RispondiElimina
  2. eccomi ! la cosa che mi intrippa di piu' oggi e' che sono diventata mamma! cavolo che storia! a dir la verita' era ora:-) uff non ti chiami Elvira?! ma am e piace tanto, io le uova me le spiaccico sulle mani di solito, e cavolo l'altra cosa che ci accomuna e' che non ho ancora avuto l'anello di fidanzamento anche se sono gia' sposata! ed ora paso al commento della ricetta: torna qua in italia e ti ospito io cosi' mi fai tutte le tue torte e non serve che le stampo! ora ti saluto alla prossima!

    RispondiElimina
  3. La torta è meravigliosa e il fatto che non ti chiami Elvira è stato come scoprire che sei un uomo...Sei forse un uomo?????
    Bè a parte questa breve parentesi....anch'io sono fissata con la pulizia delle orecchie e le pulisco in continuazione anche ai miei pargoli
    Bacioni nuova donna!!!!!Ciao

    RispondiElimina
  4. Buona torta, divertente il post. A presto

    RispondiElimina
  5. Son ancora qua ma lo sai che Elvira Coot e' il nome di nonna papera?!

    RispondiElimina
  6. hihihiiii è capitata anche a me la stessa cosa quando non mi piace dore dove abito invento nomi di città, hihiii
    adoro la pasticceria francese! ottima tarte
    ;)
    vale

    RispondiElimina
  7. Naaa, un uomo famoso!!! Sapere, sapere, sapere :)) Hai provato questo metodo per separare il rosso dall'albume?: sgusci l'uovo intero in una ciotolina e poi prendi con la mano solo il rosso. Funziona e non rimangono "rimasugli" di albume! :)

    RispondiElimina
  8. No vabbè, la torta è così bella e appetitosa che me la farei in endovena :)

    RispondiElimina
  9. Nooooo!!! non ti chiami Elvira???? ma non vale ;) questo giochino è terribile, ci lascia intravedere un piccolo pezzettino di te ma aumenta esponenzialmente la curiosità!
    come prosegue la scuola?
    buon riposo durante il we!
    Claudia (sì... è banalmente il mio nome!)

    RispondiElimina
  10. nn ti chiami Elvira..una xsona famosa ma cosi' ci fai morire tutte di curiosita'!!!! ahahahah che dire della torta, una sola parola STRE-PI-TO-SAAAAAAAAA bravissima come sempre!!!! ^_^

    RispondiElimina
  11. Anch'io mi unisco al coro...non ti chiami Elvira e sei fidanzata senza anello con una persona famosa....roba da non dormirci la notte per la curiosità. Propongo un gioco...piccoli indizi di te buttati a caso qua e là oltre al Versatile Blog:))
    La torta è spettacolare. Brava come sempre.
    Un abbraccio,salutami Paris!
    Sabina

    RispondiElimina
  12. bellissima torta , ma meglio in estate perchè adesso per un cestino di lamponi voglio 4,5 euro, però superestiva!! mi piace un sacco!!

    RispondiElimina
  13. Cugì vatti a leggero questo blog, fa pisciare dal ridere, me lo son sparata in 4 giorni!
    http://www.machedavvero.it/

    RispondiElimina
  14. Finalmente qualcuna che condivide il mio profondo odio per le barbabietole e la fissa per la pulizia delle orecchie :D :D :D mmmmm che bontà la tarte! Me la segno!

    RispondiElimina
  15. Finalmente riesco a vedere le immagini della torta... Acquolina!!!
    No scusa, che non ti chiamavi Elvira l'avevo supposto (insomma, come se io mi chiamassi Robin ;)) però il fidanzato famoso m'incuriosisce da morire!! Adesso non puoi non dirci qualcosina in più, edddddai!! Concordo con Sabina che propone di lasciare casualmente alcuni indizi qua e là nel blog :)

    RispondiElimina
  16. Ciao! Sono passata per caso nel tuo blog e devo dire che mi ha conquistata, mi aggiungo subito tra i tuoi followers così non ci perdiamo di vista!
    Questa tarte aux framboises poi è qualcosa di assolutamente meraviglioso...mi sembra di ritornare indietro nel tempo alle mie visite parigine quando rimanevo attaccata al vetro delle pasticcerie con aria sognante...che bei tempi!
    Un bacione e buona domenica, GG

    RispondiElimina
  17. Mamma grillo parlante29 gennaio 2012 13:20

    Vero che non si chiama Elvira, e vi giuro che dice la verità sul Lui famoso, vi posso dare un indizio: non è la nuova fidanzata di Berlusconi...avrebbe noci di diamanti al dito, al collo e alle caviglie...e magari, quale madre di Elvira, ne avrei qualcuna anch'io, di noci...

    RispondiElimina
  18. Questa tarte è spettacolare, la adoro ma non ho mai provato a farla. Grazie di essere passata a trovarmi, così ho scoperto il tuo divertente blog, mi unisco ai tuoi followers. Quanto ai tartufi credo che il segreto stia semplicemente nel riposo in frigorifero, in modo che l'impasto diventi ben freddo e sodo. A presto

    RispondiElimina
  19. Ciao Elvira! (ormai non posso più chiamarti altrimenti, ci ho fatto l'abitudine!;-))

    Ho fatto questa torta domenica scorsa, è uno sballo, semplice ma ottima!
    L'unica domanda che mi sono posta è la conservazione, va in frigo o no?
    Perché quella che non è stata mangiata dopo un po' che era stata fatta l'ho conservata in frigorifero ma l'indomani non era più granché...nonostante l'avessi tirata fuori dal frigo in anticipo.

    Un saluto,

    Ilaria

    RispondiElimina
  20. Carissima Ilaria,
    che piacere sapere che qualcuno si butta nelle mie ricette. Mi fa davvero piacere e ancor piû sapere che il risultato é stato positivo! Se ti interessano queste preparazioni ho un'altra ricetta che può fare al caso tuo e molto più in tema con le condizioni climatiche :) Fammi sapere!
    Ad ogni modo, per la conservazione dovrei chiedere più precisamente. Secondo me si può anche lasciare fuori coperta, alla fine la crema di amande (ahah lho lasciato perché trovo stupido che io inizi a parlare francese mentre scrivo italiano! ahahah MANDORLE) é cotta per cui non dovrebbero esserci grossi problemi.. Se invece hai utilizzato la crema pasticciera allora non saprei dirti... L'unica cosa é che persino quando mia mamma compra le paste il giorno dopo non sono più così buone...
    DOMANI MI INFORMO che queste risposte non mi piacciono :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. a me le paste mi piace tanto sono golosa Elvira Coot,e tu lo sei golosa delle paste?

    RispondiElimina
  22. Ecco!
    Il CB ha visto bene di nasconderci questa ricetta. Pensare che è un must!
    In compenso abbiamo un sacco di ricette al mango e lamponi, che sinceramente a me non fanno impazzire >_<
    Grazie per averla condivisa :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...