giovedì 1 marzo 2012

Tricolore

Diciamo che la fine del tunnel é il pezzo più lungo, é quello che ti fa credere di stare bene ma in realtà sei ancora nel pieno limbo. Il mio stomaco si sta allenando per un balletto di tip tap mentre l'intestino lo segue in una coreografia di break dance. Ma oggi, Signore e Signori, ho finalmente mangiato! Non mi sembra vero. Ora, speriamo che questa mia pallosissima sezione sulla mia malattia sia finita perché sto annoiando anche me stessa, ma si sa, se si é malati e si passa più tempo a dormire tossendo o in cucina con il naso tappato, cos'altro si può raccontare??
Ad ogni modo, ci tengo a lasciarvi questa ricetta a mio modo di vedere STREPITOSA. Si vabbe', troppa enfasi, ma vi pare che io sia una da mezze misure? Tornando alla ricetta, secondo me é uno di quei dessert facili facili ma ad effetto WOW assicurato. Per non parlare della sua bontà...

BAVARESE AI TRE COLORI
500ml latte
5 tuorli
125g zucchero
1 baccello di vaniglia
15g gelatina (10-12g)
400ml panna
q.b. cioccolato nero
q.b. caffé solubile




In un pentolino scaldare il latte con un baccello di vaniglia.
Nel frattempo mescolare i tuorli con lo zucchero. Mettere a mollo la gelatina (ho messo tra parentesi 10-12g perché secondo me la bavarese era troppo gelatinosa! Diminuirei la dose ma no potendo provare vi lascio la scelta. Sicuramente NON 15g --> troppo gommosa).
Quando il latte avrà raggiunto l'ebollizione versatene la metà sui tuorli e mescolate. Riportare il tutto nella pentola e cuocere fino a raggiungere 85°C. Se non avete un termometro, vedrete che ad un certo punto la crema inizia ad addensarsi leggermente, il cucchiaio viene coperto perfettamente dalla crema. E il momento di toglierla dal fuoco o farete delle uova strapazzate! :)
A questo punto strizzate la gelatina e unitela al liquido. Passatela attraverso un colino per evitare che ci siano dei grumi e dividete il composto in 3 ciotole:
1. Vaniglia
2. Caffé: aggiungete un cucchiaio di caffé in polvere alla crema o più se preferite
3. Cioccolato: aggiungete dei cubetti di cioccolato fondente a vostro piacimento
Montare la panna.
A questo punto dovrete fare attenzione ai tempi di gelatificazione (si dirà?). Il meglio sarebbe avere una ciotola piena di ghiaccio sulla quale posizionare man mano le ciotole con la crema, così da velocizzare l'indurimento di una piuttosto che dell'altra. Quando il composto sarà abbastanza freddo (ma non troppo) e indurito aggiungere un terzo di panna in ogni ciotola. (GRAZIE ILARIA!)
Detto questo, noi abbiamo deciso di mettere la vaniglia in mezzo, io non rinnego neanche la vaniglia sopra ma ognuno é libero di fare come vuole, per cui a dipendenza delle vostre necessità cambiate i gusti :)
Dicevo, prendete il composto al caffé per primo e raffreddatelo sul ghiaccio finché risulterà cremoso ma relativamente duro. Versatelo in uno stampo e mettete nel congelatore.
Nel frattempo prendete la vaniglia e raffreddatela sul ghiaccio finché risulterà cremosa ma relativamente dura. Prendete lo stampo dal congelatore, assicuratevi che il primo strato si sia indurito e versare il secondo strato. Mettere di nuovo nel congelatore.
Finire il tutto con il cioccolato, addensandolo sul ghiaccio e versandolo nello stampo accertandosi che la vaniglia si sia indurita abbastanza.
Lasciare riposare nel congelatore e poi nel frigorifero (il congelatore é proprio soltanto per fissare gli strati, il dolce non va servito gelato!).
Abbiate pazienza, siamo in 50 a fare le foto! :)
Mi vergogno a mettere questa foto ma così é come l'ha presentato il nostro chef: MA VI PARE?? Orrore ma delizioso!

NOTA: Volendo per semplificare il tutto si può anche fare di un solo gusto o di due. Mi rendo conto che dalla spiegazione, tanto per cambiare, sembra lungo. Ma io sono prolissa per cui provate e vedrete che non sarà così male :)

22 commenti:

  1. povera...bisogna avere tanta pazienza, ma poi si guarisce.
    pensa che ero indecisa se fare la bavarese o il crem caramel e poi ho fatto quest'ultimo.
    la tua è bellissima con 3 colori.
    un bacione, ma senza microbi
    sabina

    RispondiElimina
  2. Ciao! grazie per essere passata da me:)
    Buona guarigione e nel frattempo io mi gusto queste bavaresi :)
    Ciao a presto :)

    RispondiElimina
  3. Ciao, grazie di essere passata è un vero piacere conoscerti.
    Ho dato un'occhiata al tuo blog...mi verrebbe da dire ke sei una pasticcera. Lo messo sui preferiti proverò a farne un po'.
    Sei molto ...ma molto...brava.
    Buona guarigione.

    RispondiElimina
  4. ricordo la bontà di questo dolce...mi basta solo leggere la ricetta per sentirne il sapore!
    sono contenta di leggere che stai meglio, anche se non commento spesso leggo le tue avventure parigine sempre con grande piacere :)

    buona serata

    RispondiElimina
  5. ha un'aspetto meraviglioso...complimenti!!! :DD!

    RispondiElimina
  6. Ciao Elvira :D
    Sbaglio o nella spiegazione manca la panna montata? Non va inserita nella crema inglese intiepidita?

    Un saluto e buona guarigione!

    Ilaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAH GRAZIE MILLE ILARIA!! Ho corretto :)
      Si vede che sono ancora mezza malata. E pensare che l'avevo messa negli ingredienti! Mamma mia che stralunata! :) ahah
      Grazie ancora e buona giornata!

      Elimina
  7. Forza Elvira che prima o poi ti sentirai meglio ma ti capisco..finita la febbre anch'io non mi sento ancora alla grande ma finirà DEVE finire!!!!!
    Ottimo dolce!!!! Un bacione

    RispondiElimina
  8. Mi verrebbe da dire che tutti i tuoi dessert sono "WoW"..:-)

    RispondiElimina
  9. bella ricettina, mi viene voglia di provare a farla..
    :-)

    RispondiElimina
  10. Cugina Auguriiiiiiiiii per l'esame, brava! io lo sapevo eh :)
    La bavarese è bellissima senza le decorazioni dello chef :)
    la lettura procede svelta e scorrevole. passo e chiudo.

    RispondiElimina
  11. Dai..dai.. che stai guarendo!!! Buonisima la bavarese.. baci e buon w.e. .-)

    RispondiElimina
  12. senza panna è molto meglio!
    Cmq...tante cose che non posso mangiare tutte racchiuse in un solo cilindretto!un record!:D

    RispondiElimina
  13. elviiiiiiiiiiiiiiiiii
    dai che ce la puoi fare!!!! ma che bontà deve essere...mamma mia io ingrasso solo col pensiero con le tue ghiottonerie...OGGI HO RICEVUTO IL PACCHETTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  14. Che bellaaaaa e che buona questa bavarese :-D complimenti!!! Buon fine settimana :-*

    RispondiElimina
  15. Senza dubbio è molto più bella la versione minimal (fa figo ;-) ) Buona domenica, a passeggio fuori dal tunnel :-)

    RispondiElimina
  16. daì che ce l'hai fatta e poi con una bontà del genere devi per forza rimetterti in sesto!
    buona serata
    spery

    RispondiElimina
  17. Quante delizieee..complimentiii!!!

    RispondiElimina
  18. Questa bavarese deve essere una delizia!

    RispondiElimina
  19. concordo ke è da vero delizia,posizione segreta,dammi la pozione magica,vaffa80

    RispondiElimina
  20. Ciao Elenora.... variante senza caffé? se si volessero fare comunque tre gusti... cosa si potrebbe mettere al posto del caffé? grazieeeee!
    Manu

    RispondiElimina
  21. Ommioddio!
    Ma chi era questo chef? o_o
    Noi la Bavarois ai tre cioccolati l'abbiamo affrontata nel corso intermedio.
    Non so se hai semplificato la ricetta per la pubblicazione, ma io ne una con le dosi esatte. Se vuoi te la passo :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...