sabato 1 settembre 2012

SPA ai fiori di Loto

Non so come e quando sia successo, ma tutto d'un tratto io e Lui abbiamo sviluppato dei super poteri. Niente a che vedere con l'uomo elastico, l'uomo di pietra o la donna senza complessi (come? Non esiste?). Noi siamo diventati soldati di noi stessi che avanzano senza timori verso mete e situazioni improbabili.
Passino i tanti (troppi) chilometri di trekking, le notti su letti di pietra dopo cene con sacrifici e santoni e pure gli autisti terribili che ci troviamo sul nostro cammino.
Passi anche la giornata da 4h di auto, 20h di crociera, 4h di auto e un volo di 2h. Passino pure i 40°C all'ombra con umidità alle stelle e il vedere la scorta magliette pulite e profumate (si fa per dire) diminuire paurosamente.
Facciamo pure passare la 35km in bicicletta (preistorica) che la nostra guida ha definito "una romantica biciclettata sul lungo mare" che si é invece rivelata una sorta di tour de France forzato.
Accettiamo anche i continui cambio hotel, al punto che quando a colazione ti chiedono il numero di stanza devi iniziare una filippica tipo "Allora, ieri a Sapa eravamo la numero 5, poi l'altro giorno era la 104 quindi oggi... Amore vai tu a controllare?".
Ma, a tutto c'é un limite.
Ed é qui che scatta il click "capriccio". Siamo in Asia, la patria del massaggio, delle SPA e delle manicure & pedicure da tre soldi. Vorremo mica non sfruttare l'occasione con tutta la fatica che facciamo, no?
Dopo una richiesta alla guida ci troviamo in questa SPA che già dal nome avrebbe dovuto far presagire qualcosa. All'entrata ci si lanciano addosso 3 ragazze con brochures e depliants e non so per quale ragione io e Lui non fuggiamo a gambe levate. Noto che finalmente nel tariffario hanno servizi da estetista tra cui "depilazione alla cera". Non ci posso credere, senza nemmeno riflettere sono già nello stanzino al piano di sopra con una Vietnamita che indossa una camicia bianca con inserti finto-Swarowsky e una minigonna che neanche la mia fascia di capelli potrebbe coprire meno.Con sé porta un vaso di miele.
Davanti a me una lampada accesa stile interrogatorio per lievitati e un poster di una bionda strafiga che si sta facendo fare un massaggio su un isolotto deserto. Sto per perdermi nei miei pensieri sull'isola quando sento un dolore assurdo provenire dalle mie gambe. La Vietnamita, ribattezzata Ringhio, sta spalmando quintali di miele cerato con una limetta per le unghie in ferro. Il dolore della punta mi fa trasalire ogni volte che cerca di distribuire la troppa cera, i colpi mal assestati per far incollare il pezzo di carta mi fanno sentire un tamburo buddhista e gli strappi nel senso sbagliato mi lasciano a bocca aperta.
Dopo mezza gamba rinuncio, Lui viene chiamato per il massaggio e Ringhio si getta sul poverino con una tale foga che penso possa romperlo da un momento all'altro. Gli mette pietre bollenti su tutto il corpo mentre la mia massaggiatrice mi impasta come una pagnotta.
Finisce che usciamo dopo metà massaggio, io con depilazione stile barboncino d'alto borgo con tanto di lividi e Lui piegato in due per i colpi assestati da Ringhio.

PS: Il video lo consiglio soltanto ai più coraggiosi.

video

27 commenti:

  1. ahahah interessante il contrasto tra la musichetta rilassante di sottofondo e i colpetti delicati della tipa! meglio restare pelose eh? ;)
    _INa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto mi manca la Michi!!!! :)

      Elimina
  2. 0_o ma cazzarola alla fine pure a pugno chiuso? Senza parole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah pensa che non ho resistito al filmino. Al 30esimo pugno ho sfruttato una pausa dove andava a prendere una spugna e ho preso la canon. Immortalata la peggior ceretta della mia vita.

      Elimina
  3. fantastici quei colpettini delicati....e l'ultimo strappo.... sbaglio o ha anche emesso un grido gaudente?
    Beffy 2
    (una tua seguace da poco!... sto ridendo come una matta.... scusa neh!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah non so bene se fosse un grido gaudente suo o piangente mio. Insomma, un disastro :)
      Segui, segui :)

      Elimina
  4. alla faccia della SPA ù_ù sei stata molto coraggiosa!! meglio restare pelose a questo punto! :-) :-)
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vabbe' ormai strappate due strisce cosa facevo?? O andavo in giro ancor peggio di quanto faccio ora o la lasciavo proseguire almeno fino a metà. Insomma, una dolorosa esperienza.. ma che ridere!

      Elimina
  5. Subirlo magari meno......ma vederlo è proprio divertente!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah ti assicuro che mi diverto anch'io. Ma come si fa?? Che poi ad un certo punto l'ho anche fermata e le ho detto: si fa così.. ti prego! Niente da fare..

      Elimina
  6. Amelia fattucchiera2 settembre 2012 21:50

    Non riesco a vedere il video, peccato... Sei uscita con codino zampette e orecchie pelose pelose? Pancia? Pure la barbetta? Vorrei pero' che tu ricordassi la depilazione a Losanna, con la tipa con pentolone tipo strega che masticava la cera, miele e zucchero, ne formava dei filamenti e ti strappava i peli a uno a uno...ahi che male...scrivi di quello!!! Non sono in uno dei miei momenti migliori ma riesci a farmi ridere, in particolare se penso a Lui uscito distrutto e viola da un massaggio rilassante... Poverino, non lo convinci più, il TAO non gli si addice...
    Bacio e continua a farci divertire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma ti perdi un bel video. Spero tu riesca a vedere cosa mi é successo. Quella del caramello a confronto era una santa, una persona normale. Queste due erano spiritate e avresti dovuto vedere quando Ringhio cavalcava il povero Lui dolorante! Scene da filmare...
      Bacio

      Elimina
  7. ahahahaha Elvi, mi fai scompisciare dal ridere!! La prossima indicazione sulla Lonely Planet sarà la tua: mai farsi fare una depilazione in Vietnam, non oso pensare se fosse arrivata fino all'inguine....brrrrrr!
    Ma che senso avevano tutti quei pugni? Boh e i vietnamiti non mi sembra gente pelosa, mi sa che quella era la prima ceretta che Ringhio faceva :-)
    ahahhahaha...sto ancora ridendo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia che disastro!! Ma poi sono quelle cose che DEVi fare ad un certo punto dopo 40 giorni via da casa no? Per cui ti lanci e soltanto quando sei in volo capisci di non avere il paracadute.
      Cmq la mia teoria é che loro si depilano con la crema o con la lametta, da oggi mi sa che divneterò`una sostenitrice di questi metodi :)
      Un abbraccio

      Elimina
  8. NO TI PREGO, NO TI PREGO, NO TI PREGO. La depilazione contro senso noooo....Sto ancora cercando di superare il trauma della mia prima depilazione a 14 anni (polpacci con virgulti tali che in confronto quelli di Collovati sembravano glabri!), quando presa dall'entusiasmo mi sono spalmata chili di cera a caldo lasciandola "posare" per 20 minuti. Ti lascio immaginare il seguito. Ho strappato micro pezzetti di cera per settimane, con urli inenarrabili.
    Però un pugno a Ringhio glielo potevi pure dare. Lo spacciavi per un nuovo tipo di massaggio!
    Un abbraccione e bon courage. PAt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aiuuuto!! Che male!! IO ricordo il terrore quando mia mamma disse "Ti porto dalla Monique così fai la ceretta". Per fortuna che Monique non stava mai zitta un attimo e quindi ho mascherato il dolore.. Di poco!
      Ringhio meritava altro che un pugno... :) ahhaha
      poraccia!
      Un abbraccio

      Elimina
  9. Ammazzate, ma cos'ha da schiaffeggiare e prendere a pugni quella povera gamba?
    Comunque la mia estetista settantenne non è da meno: sopo ogni ceretta mi riprometto di non andarci più ma poi la tariffa di soli 5€ mi fa tornare nonostante abbia delle manacce che non ti dico O_o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ti rendi conto?? ma poi con che foga. Volevo dirle "sorella, stai picchiando carne umana, non una fettina di vitello per fare i saltimbocca".. Inutile spiegarle che basta passare sopra la striscia per farla aderire. Inutile.
      ahaha per €5 anche la sofferenza vale :)

      Elimina
  10. accidenti ma quella è passata proprio ai pugni! ahahaha poveri polpacci! sto seguendo con piacere e tante risate le tue cronache di viaggio.
    buon proseguimento.
    Ni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un vero round di boxe! :)
      Grazie cara! A presto

      Elimina
  11. :DDD
    senti ma non è che i pugni servivano come anestetico???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che poteva funzionare se non avesse deciso di strappare nello stesso posto 4 volte di fila. "La pelle non deve venire via, cara" ma non mi ascoltava..

      Elimina
  12. Mioddio che ridere, ma che nervi! Non ti è scattata la violenza?
    Ho scoperto sulla mia pelle che gli standard galattici a cui ci hanno abituati a pensare in realtà non sono quelli orientali, ma quelli orientali 'occidentalizzati'. Un po' come il cibo. A proposito, mi sono persa la vostra alimentazione, cosa mangiate?
    Comunque sei stata brava a mantenere la calma e a non menare lei e pure la guida... che a pensarci bene al poster...e alla minigonna... forse, dico così per dire, quel centro lì non era esattamente solo estetico ma forse più estatico... O_o Brrr..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La violenza? Di più! Ma poi era lenta e dolorosa. Volevo strapparle i capelli ad un certo punto ed é stato in quel momento che malgrado la ceretta a metà le ho detto "okok". Adesso sembro una psicopatica ma almeno ho dei lividi parziali e non una paralisi. ahhaha
      Alimentazione disastrata e terribilmente buona allo stesso tempo. Hai ragione, dovrei fare un post a rigaurdo. Provvedo! :)

      Elimina
  13. Ciaoooo, non sei che bello leggere iltuo blog, é a morir dal ridere. Aspetto con ansia i prossimi articoli.
    Un abbraccio Paola

    RispondiElimina
  14. Fortee se usava un batticarne si poteva dire che ti stava frollando per un piatto tipico vietnamita!!

    RispondiElimina
  15. AHAHAHA MUOIO.
    Il video mi sta facendo fare sonore e grasse risate alle due e un minuto che non dovrei fare, visto che c'è gente che dorme. AAHHAA quei pugnetti misto timartellounchiodonelpolpaccio sono FOTONICI. ora mi salvo il link nei preferiti e me lo guardo in loop

    AAHHAH top

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...