mercoledì 31 luglio 2013

Glossario

Avete mai studiato il russo?
Io si.
E sapete qual era la mia più grande frustrazione?
Il cirillico.
E non tanto perché dovevo apprendere nuove lettere, ma proprio perché le lettere che io riconoscevo come B P C H magicamente in russo cambiavano suono. 
Ora. Se uno deve imparare il giapponese, deve per forza fare un corso di arti grafiche. Se uno deve imparare il greco antico, deve sforzarsi di fare un tuffo nel passato.
Se uno vuole studiare il russo deve fare una sorta di ginnastica mentale dimenticando quel che ha sempre creduto per rovesciarlo nell’apprendimento. Insomma, mica come dirlo.
Ora, cosa c’entra questo con la barca?
Ebbene, la sindrome da enigma si ripresenta.
La corda si trasforma in cima.
La ringhiera in draglia.
I pali in alberi.
Le carrucole in bozzelli.
I cavi in acciaio in sartie.
Le vele hanno un nome preciso manco fossero animali domestici.
La poppa non si chiama dietro.
La prua non si chiama davanti.
Che poi attenti. Perché mica é semplice come sembra. Non tutti i fili d’acciaio si chiamano sartie, perché ce n’é uno che si chiama Marocchino. Motivo? Chi lo sa.
Quando gridano “CAZZA!” non intendono offendere nessuno, semplicemente vogliono tirare/stringere una cima (e guai chi la chiama corda) sul winch (niente a che vedere con le ben più famose Winx per le bambine) o meno. Il “LASCA LA SCOTTA” non é un termine culinario utilizzato dal capitano Toscano dovuto al gas troppo forte sulla pentola troppo piccola. Eh no. Lascare = lasciare, scotta = “fune che tiene una vela”. O simile. 
Ma il dramma peggiore, dall’alto della mia ignoranza, si é presentato davanti alla cambusa.
*CAM - BU - SA*  Nella mia testa paragonabile alla stanza delle torture nel medioevo.
Ma perché, almeno quella, non potevate chiamarla cucinetta?


3 commenti:

  1. Ahah! Grande... davvero grandiosa! :D E quella cam-bu-sa è una cucinetta spettacolare!! <3 Smuacck!

    RispondiElimina
  2. Troppo forte! Il CAZZA lo conoscevo già pure io perché il mio papà mi ha insegnato windsurf ...

    RispondiElimina
  3. Della barca non me ne frega niente, ma...cacchio hai studiato il russo? Ma c'è qualcosa che non sai fare cuggina?
    Mi sei mancata troppo :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...