domenica 20 maggio 2012

Immaginate...

Immaginate una coppia in tenuta domenicale, un tempo uggioso e un pastore tedesco.
Immaginate una passeggiata al lago con tante, troppe fermate d'emergenza per approfondimenti olfattivi.
Immaginate un pescatore con la canna da pesca tirata, la nipote del pescatore che scatta foto e un povero luccio reale che non apprezza questa notorietà improvvisa.
Immaginate il luccio che viene seguito dal pescatore che viene seguito dalla nipote che viene seguita da una coppia che viene seguita da un cane. Più o meno.
Immaginate un pescatore che cerca di liberare un luccio reale da 5kg dall'esca e un cane che approfitta della distrazione della coppia per tuffarsi nel lago dal muretto, per poco non colpendo il pescatore e facendo scappare il luccio.
Immaginate l'uomo della coppia che scende dal muretto, si bagna e cerca di far risalire il cane che nel frattempo nuota pacifico nel lago (col luccio?).
Immaginate una coppia in tenuta domenicale (bagnata), un tempo uggioso e un pastore tedesco (bagnato).

TRIS DI VELLUTATE: CIELO, MARE, TERRA
2 scalogni 
2-3 carote e q.b. zenzero
1 cavolfiore
500g piselli freschi
1 porro
1 patata di media grandezza
2 cucchiai di panna acida
2 quaglie (alle quali togliamo i petti)
4 gamberi
q.b. salsa di soia, piccante, tabasco, olio di sesamo
q.b. sale, pepe e rosmarino
q.b. burro e olio
q.b. vino bianco


  • Per prima cosa preparare le verdure e quindi le vellutate
  • Per la vellutata di carote e zenzero e quella di cavolfiore vi rimando QUI e QUI. Io personalmente non ho messo il pepe in quella di cavofliore perché non volevo avere macchie nere e il pepe bianco non mi piace
  • Tagliare il porro a metà e poi a mezze lune sottili. Sbucciare la patata e grattuggiarla con l'aiuto di una grattugia per rösti. In un pentolino far scaldare una noce di burro e rosolare il porro per qualche minuto. Aggiungere le patate, far rosolare per una decina di secondi e coprire con l'acqua. Mettere il coperchio sul pentolino e lasciare cuocere per una decina di minuti
  • Nel frattempo aprire i piselli e tenerne da parte 4-5 che poi andranno serviti crudi. Passati i 10 minuti dei porri con le patate, aggiungere i piselli, se necessario dell'acqua e lasciar cuocere al coperto finché i piselli non saranno molli
  • Mentre le vellutate cuociono preparare la marinata per i gamberi con salsa di soia, zenzero, peperoncino, tabasco, olio di sesamo (e normale). Pulire i gamberi rimuovendo l'intestino (incidere il dorso del gambero con un coltello e con la punta sfilare l'intestino) e togliendoli dal carapace. Immergerli nella marinata e lasciarli insaporire
  • Quando le vellutate saranno pronte, frullarle con il frullatore ad immersione facendo attenzione a non renderle troppo liquide, quindi, se del caso, togliendo un po' di liquido di cottura. Aggiustare di sale e di pepe. Per la vellutata di carote, aggiungere un po' di tabasco e dello zenzero. Per quella di cavolfiore solo sale (senza esagerare). Per quella di piselli, passatela in un colino per evitare la buccia dei piselli e aggiungete a piacere sale, pepe e panna acida. Tenere in caldo
  • Prendere i petti di quaglia, salarli e peparli. Scaldare del burro in un tegame e quando inizierà a fare una schiumetta aggiungere il rosmarino e i petti dal lato pelle. Lasciare rosolare finché saranno ben dorati prima di girarli. Dopo qualche minuto (devono essere rosa) bagnarli con il vino bianco e lasciare evaporare. Togliere dal fuoco e aggiungere una noce di burro per tenerli morbidi e saporiti. Quando si sarà sciolto, mettere le quaglie nella carta alu e lasciare riposare
  • Scaldare un po' di olio di semi in un tegame e far rosolare i gamberi, non devono essere troppo cotti, solo saltati
  • Servire le tre zuppette su di un'ardesia con un po' di sale grosso alle rose. Piselli con un pisello fresco, cavolfiore con due fettine di petto di quaglia e carote con un gambero. Il mio consiglio é quello di mangiare prima i piselli, poi il cavolfiore e per finire le carote


22 commenti:

  1. Queste foto sono da urlo. Cromaticamente, gustosamente perfette nell'abbinamento dei sapori, nel gioco delle consitenze...sei davvero brava. Ma quanto avrei voluto vedere la scena, mi ricorda tanti miei teatrini con Nebbia e tante tante figure... :)
    Buona giornata piovosa, uggiosa, noiosa.

    RispondiElimina
  2. Ciao nonna papra come stai? io tutto bene dai sempre di corsa ma... asciutta:-) per fortuna che i miei cani odiano l'acqua...ah ah
    Mi associo a Celeste vellutate veramnte ottime e foto da urloooooo! un bacione

    RispondiElimina
  3. Belle le domeniche movimentate, ci distraggono dal fatto che il giorno dopo è lunedì! immagino, immagino la bontà di queste vellutate, dalla prima all'ultima! bravissima!!

    RispondiElimina
  4. Meravigliose cara. Il petto di quaglia è veramente un tocco da artista...e così il gambero. Perfette anche nella presentazione, che dire? Sei veramente un genio :)
    E poi ti voglio bene!

    RispondiElimina
  5. Cavolo, ma il tuo blog così è a dir poco stupendo! Complimenti per la grafica davvero incredibile! La adoro!

    Ottima anche la ricetta, tanti sapori, colori, davvero creativa!

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  6. io ho immaginato tutto! e sto ridendo con il mio pc! :) brava, belle queste zuppe! e che voglia di mangiarle... sarà mica perchè il tempo fa venire più voglia di una zuppa che di una insalata? :)

    RispondiElimina
  7. ciao carissima, conosco molto bene queste giornate avendo un cane che praticamente vivrebbe in acqua hahahaha, comunque quanto sono divertenti?????
    a volte penso che se non avessi il cane la mia vita sarebbe una vera noia.
    Le tue zuppe sono una meglio dell'altra, anche la presentazione non scherza.
    Le foto poi sono stupende.
    un bacione

    RispondiElimina
  8. Ricetta carinissima! Ottima idea anche per un finger food ;)

    RispondiElimina
  9. Molto molto interessante e ben presentate...mi intrigano, anche se per il cavolfiore ormai è tardi...

    Grazie!

    Un abbraccio,

    Ilaria

    RispondiElimina
  10. semplicemente meraviglioso!!!!!!1!!

    RispondiElimina
  11. Devono essere squisite ^_^
    Mi sono unita anche io ai tuoi lettori fissi ...
    Ti seguirò con piacere. A presto, Cri

    RispondiElimina
  12. Mado', non ti posso leggere. Sono a dieta!

    RispondiElimina
  13. Ciao!!
    Sono passata da Chiara ed eccomi qua!!
    Bello il tuo blog, mi piace davvero tanto!
    ..ah!ah!ah!..io ho lo stesso problema con il mio cane (un labrador) se non sto attenta mi tira in acqua appena la vede..e non era meglio prima con il pastore..mi ci ha tirata davvero in un fosso..fango fino alle ginocchia :-/
    Queste vellutate me le mangio tutte (lascio da parte solo le quaglie..sorry..)
    Mi unisco ai tuoi lettori così non ti perdo! ;-)
    Roberta / http://facciamocheerolacuoca.blogspot.it

    RispondiElimina
  14. Arrivo dal blog di Chiara, piacere di conoscerti. Il tuo blog è davvero molto carino. Lo studierò con calma. A presto.

    RispondiElimina
  15. Ciao e piacere di conoscerti! Vengo qui dal blog di Chiara! Mi unisco ai tuoi lettori molto volentieri e ti invito a passare a trovarmi se ti va! Baciii

    RispondiElimina
  16. scusami, ma io non riesco a leggere nulla con lo sfondo nocciola e le parole leggere come devo fare?
    ornella

    RispondiElimina
  17. Ti abbiamo conosciuta grazie a Chiara, che ha parlato del tuo blog in un post e siamo più che mai contenti di averti scoperta, amiamo la cucina, ma anche il raccontare e qui da te abbiamo trovato una dimensione che ci è piaciuta subito. Complimenti per le vellutate, che amiamo, un tris davvero intrigante.
    Buon pomeriggio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  18. eccomi qui , mi unisco ai complimenti al tuo blog,sono felice di averlo segnalato ai miei amici, a presto !

    RispondiElimina
  19. ciao..ti ho conosciuto grazie a chiara che oggi ha parlato del tuo bellissimo blog..
    da oggi ti seguo con grande piacere xchè mi piace ciò ch epubblichi.
    a presto

    RispondiElimina
  20. Ciao! Ho dato un'occhiata veloce al tuo blog e mi piace... Mi iscrivo!

    RispondiElimina
  21. Sfiziosissima ricetta, perfetta per comporre un menù à la carte.
    Che vogliono di più? :)

    RispondiElimina
  22. Bravissima buonissimo bel blog Chiara a colpito ancora ciaooo buona fine settimana

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...