mercoledì 13 marzo 2013

Scampagnata

È colpa mia, concordo. Ma all'ennesima caduta, l'ennesimo cedimento di zampe, l'ennesimo sguardo rattristato mi sono decisa.
"Porto Mr. Geido dall'osteopata dei cani"
Lui mi guarda come se improvvisamente mi fossi trasformata in Paris Hilton. Fissa il cane probabilmente immaginandoselo con un tutu rosa. Ci guarda inorriditi.
Parto all'alba per arrivare all'appuntamento temendo di trovare chissà quale tipo di traffico e, ovviamente, non trovando niente. Con un anticipo di un'ora mi dirigo al bar del paesello dove io e il Peloso non siamo i benvenuti. A 3°C decido che un caffé all'aria aperta di buon mattino non ha mai fatto male a nessuno.
E mi sbagliavo.
Tralasciamo il freddo, tralasciamo il caffé non buono, tralasciamo pure la strada trafficata davanti al mio naso. Ma il signore molesto che mi si avvicina, quello no.
Dopo la terza richiesta di attenzione da parte sua e la mia esagerata lettura della Gazzetta (era l'unico che rimaneva) cedo.
"Ha un cane eh?"
Che poi dico, Geido non é proprio cugino dei Chiwawa.
"Morde? Quanti anni ha? È cattivo? La difende? Anch'io ne avevo uno. Morto. Vuole sentire la storia?"
Riprendo la Gazzetta, la chiudo, trangugio il bicchiere d'acqua, pago e scappo.
Dall'osteopata arrivo con un'ora di anticipo, il veterinario é mezz'ora in ritardo. La visita dura 5 minuti.
"Mi spiace signora per il problema del suo cane non posso fare niente. Arrivederci!"

RAVIOLI CINESI AI GAMBERI (40 pezzi)
250g farina
150g acqua
10ina gamberi
100g macinata di maiale
1 cavolo cinese
1 cipollotto
q.b. zenzero
q.b. salsa di soia

  • Mescolare la farina con l'acqua (poco a poco, potrebbe non volerci tutta) in una ciotola. Volendo aggiungere un pizzico di sale. Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, filmare e lasciare riposare per un'ora
  •  Preparare il ripieno con i gamberi tagliati a tocchetti, il cipollotto a rondelle, il cavolo cinese a listarelle, la carne macinata, lo zenzero grattugiato e la salsa di soia. Amalgamare bene il tutto. Coprire e lasciar riposare per 30 minuti

  • Oliare leggermente il piano di lavoro, prendere un pezzetto di impasto e spianarlo con l'aiuto di un matterello in modo che diventi molto sottile. Al centro del dischetto posizionare un po' di farcia e chiudere a mezza luna. Praticare delle pieghette sulla chiusura e mettere nel cestello a vapore dove prima sono state posizionate delle foglie di cavolo. Cuocere per 15 minuti






NOTA:
Questo ripieno é uno dei più frequenti in Asia ma si può tranquillamente modificare a proprio gusto.
I miei ravioli sono un po' "bitorzoluti" perché la pasta era davvero sottile. Vi consiglio di farli così altrimenti, se troppo spesso, é poco buono da mangiare. Inutile dire che sono andati a ruba! :-)
PS: Cugggggina, hai visto quanto uso le tue bacchette splendide?? Addirittura in pendant con i piatti <3

30 commenti:

  1. Sono letteralmente ammirata per questi ravioli adorabili! Adoro l'orientale, che foto uniche amica mia!! :D Complimenti!! E per Mr. Geido.. come non può fare niente?! Ma non è il suo lavoro??? Mah.. un bacione e un abbraccio, chissà se il marpione ne avrebbe saputo di più :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah sei come sempre troppo gentile mia cara :-))
      Ma perché lui si occupa di cose più ortopediche mentre Geido ha un problema di nervi schiacciati. Niente di grave in realtà, ma dovremo cambiare genere :-)
      Un bacione

      Elimina
  2. Ravioli perfetti, ma Mr Geido? Mi spiace che ti abbia liquidato così senza consigli. Certo sempre meglio che pagare terapie per poi non risolvere niente (oltre che la gioia di altre "meravigliose scampagnate"). Faccio tanti auguri al peloso, perché possa rimettersi in sesto al più presto!
    Buona giornata,
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda, infatti! Ho comunque apprezzato alla fine :-)
      Grazie mille per il peloso!
      A presto!

      Elimina
  3. complimenti ciao

    RispondiElimina
  4. Elvi che cavolo, mi dispiace per Mr Geido :( io qua porto la cagnolina piccola con problemi alle ossa a nuotare durante l'estate e trovo che le faccia bene; troverai anche tu un rimedio fai da te che funziona per lui, vedrai!
    Amo i tuoi ravioli e sì, stanno benissimo con le bacchette!
    A proposito, sai che mi son comprata un libretto tutto sui dim sum? Uno di questi giorni voglio decidermi a provare almeno una ricetta!
    Baci cugina :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IL problema é che Geido ha un problema di nervi :-( per cui é più complicato. Ma vedremo. Bisogna dire che é anche vecchietto e quindi ogni anno qualche acciacco si fa sentire.
      Be', bacchette splendide! ahah grazie ancora
      Un bacione
      PS: Libro sui dim summ... omg: lo voglio!!! Come si chiama?

      Elimina
  5. Illuminante. Non so perché, ma mi ero convinta che la pasta di questi ravioli fosse ben più difficile da fare. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà é una cavolata, ti consiglio di provare. Non sono come quelli al ristorante, ma sono deliziosi :-)

      Elimina
  6. Ma povero cucciolotto passerotto gnoccolone (è così che chiamo i miei pelosi), spero che si riesca a risolvere il suo problema ^_^
    Che carini questi ravioli! Chissà se riesco a fare la pasta anche senza glutine ...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gnoccolone é bellissimo! ahah :-))
      La pasta senza glutine? io non ho provato però ti posso dire che c'é una variante simile a questa che utilizza l a farina di tapioca e la farina di riso. L'acqua deve essere bollente quando la si rovescia sulla farina e il composto risulterà translucido. Proviamo? :-)

      Elimina
  7. bellissima idea,di fare una scampagnata,ad aria aperta,ciao

    RispondiElimina
  8. I vecchi cinofili dicono che per i PT tutti gli anni sopra i dieci sono regalati! Mr. Geido soffre di una malattia incurabile che si chiama "Anagrafe". Rispetto e gentilezza e la sua vecchiaia sarà meravigliosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione zio Nino e sai bene che in questa casa rispetto e gentilezza sono all'ordine del giorno.. Come anche taaaante coccole :-)
      Un bacione

      Elimina
  9. Ora ti dovrò fare un monumento. A parte per le risate, ma quelle lo so che qui son garantite, ma soprattutto perchè mi voglio cimentare nella preparazione dei momo, i ravioli che ho mangiato in Nepal, e ora che ho visto la tua ricetta ho vinto la paura. Quelli erano qualcosa di meraviglioso, ho il libro di ricette nepalesi che ho preso a KTM, ma è in inglese e volevo sapere se davvero erano fattibili. Lo sono, vero amica mia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti aspetto nella mia chat,ahahhahaahahaahahhahahahahahahahahahhaha

      Elimina
    2. Che gentile, come sempre! Grazie :-)
      Comunque prova a farli, vedrai che ritroverai quei sapori. Non uguali perché loro hanno il tocco, hanno la magia della loro terra e dei loro sapori. Ma vicini, vicinissimi ai ricordi.
      Un bacione

      Elimina
  10. povera celeste,ahahhahhaahahahhhahahaahahahahahahahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa ma io di "povera" non ho niente, non mi interessa la tua chat e per favore smettila di scrivere questi commenti, mi pareva ti fosse già stato caldamente richiesto.

      Elimina
  11. celeste,spero ke passi una buona notte,e tante belle cose

    RispondiElimina
  12. Chiedo scusa ma da oggi, per evidenti ragioni, dovrò reimpostare la verifica ai commenti.
    GIOIA E GIUBILO.
    O.o

    RispondiElimina
  13. stupenda ricetta adoro i ravioli al vapore e mi son sempre chiesta se fossero fattibili! bene dopo aver visto le spiegazioni mi cimenterò!!!
    ieri sera ho fatto il pad thai in casa ed è venuto uno spettacolo...molto simile a quello mangiato in thailandia. grande soddisfazione e anche parecchia nostalgia!

    RispondiElimina
  14. ciao Elvira, Come stai? sono una tua fan silente un pò perchè sono molto riservata e un pò perchè preferisco la comunicazione verbale a quella scritta! ;) comunque ti scrivo perchè vorrei provare la ricetta dei ravioli che una nostra amica in comune mi ha espressamente richiesto! ma ho un dubbio, il ripieno va dentro i ravioli a crudo? inoltre vorrei sapere come contattarti per i corsi di cucina che so, sempre da quella simpatica amica in comune, che ogni tanto fai e mi piacerebbe frequentare!!! grazie per quello che fai sul blog ti stimo molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Larissa, che piacere! :-)

      Per rispondere alle tue domande:
      Il ripieno va dentro a crudo, cuocerà al vapore durante la cottura del raviolo. Vedrai che i 15 minuti saranno sufficienti. Mi raccomando, fammi sapere come vengono! :-)

      Corsi: mandami una mail a asinochileggeancora@gmail.com ! Sarebbe bellisismo averti tra le partecipanti :-)

      Un bacione
      PS: Non ho trovato la tua mail altrimenti ti avrei già mandato qualcosa!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...