martedì 6 novembre 2012

Altruismo

Sabato.
Vado dal contadino a comprare la verdura e incontro una signora molto distinta ma altrettanto anziana. Ha un sacchettino con dentro monopezzi di vario genere e si aggira con una stampella. Vedendola in difficoltà mi avvicino e l'aiuto a fare 5m per arrivare all'auto.
Mi prendo una valangata di complimenti manco fossi una giovane marmotta.

Lunedi.
Vado all'Ikea a comprare niente ma esco con tutto. Fissata con la mia teoria "un sacchetto e basta" mi ritrovo con un macigno da almeno 20kg da togliere dal carrello e trasportare nel baule. Sono nel mezzo del parcheggio, pronta al travaso. "Piega le gambe o ti si spacca la schiena" echeggia nella mia testa, ma se piego le gambe non arrivo al carrello e quindi vada per la schiena rotta. Faccio fede ai bicipiti che probabilmente sono rimasti in Birmania. Mi guardo in giro. Tolgo il giaccone perché ora inizio a sudare. Fa caldo. Il carrello all'ennesimo scossone parte e finisce in mezzo alla strada e per un pelo, miracoloso, non devo pagare i danni di un'auto in movimento. Mi guardo in giro. Di nuovo. Gente che passa, gente che viene. Direi persino gente che osserva (divertita), ma credo sia soltanto una mia idea.
Finisce che parto con il solito "1, 2, 3 issaaa", sgrano gli occhi, stringo i denti, divento rossa, sento la schiena tirare, le braccia soffrire e la gente ammirare (di nuovo, una fissa credo). Finalmente ce la faccio, non senza un tonfo, non senza rompere quel simpatico porta candele che tanto non sarebbe servito a niente. Non senza guardarmi in giro tutta fiera misto offesa.
Dovrò aspettare gli 80 anni per farmi aiutare o iniziare ad andare all'Ikea con tacco a spillo, vestito attillato e trucco da battaglia.

STRACCETTI, RUCOLA, POMODORINI & GRANA (2 PERSONE)
300g straccetti di manzo
5-6 pomodorini datterini
q.b. rucola
q.b. parmigiano a scaglie
q.b. sale, pepe e olio d'oliva


  • Oliare una pirofila e disporre gli straccetti. Oliare la carne e peparla. Non salarla per evitare che esca troppo liquido e diventi dura
  • Infornare in forno già caldo a 180°C per 3-5 minuti a dipendenza della potenza del forno
  • Nel frattempo tagliare i datterini a spicchi, lavare la rucola e tagliare il grana a scaglie
  • Togliere la carne dal forno, salarla e servirla con sopra la rucola, il grana e i pomodorini. Condire con un goccio di olio a crudo




NOTE:
Ricetta semplicissima e velocissima ma altrettanto sfiziosa. Lui l'ha definita "il pasto del single".




44 commenti:

  1. Elvira, non sai quante volte mi è capitato... La gente guarda, ti vede in difficoltà, sorride, ride (a volte) ma non muove un dito, eh! Mah! Dici che dobbiamo mettere il tacco 12? Ma io non lo sopporto, mi fa venire la cervicale, lo metto raramente anche di sera O_o Ad ogni modo, puoi essere fiera di te, tsè ;) Buonissimi gli straccetti così, proprio l'altro giorno, il mio fidanzato (che ne va matto) mi ha chiesto di farli. Segno la tua ricetta :) Un bacione e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici, poi sono già alta e sembro una giraffa! Dai dai, teniamoci i sacconi :)

      Elimina
  2. Ahah! Stella.. come ti capisco.. anche io mi fiondo ad aiutare appena posso ma morire se qualcuno aiuta me, mezza volta! Sembra quasi che la gente non si aspetti nemmeno l'aiuto.. rendiamocene conto.. ed è per questo che volano complimenti ed occhi sgranati: la gentilezza non è più di moda, ma non lo sono nemmeno io quindi continuo ad usarla ;)
    Sai che una cosa simile è successa a me? Stavo rientrando a casa sotto la pioggia, con 5 borse della spesa che mi facevano morire (pesavano sicuro più di me).. cerco le chiavi per aprire il cancello, con l'ombrello tra spalla e collo e tremori a braccia e gambe. Vedo arrivare il signore che ho per vicino d'appartamento di corsa.. 'aspetta!!' mi fa. Avevo appena aperto il cancello e ho detto 'grazie al cielo esiste ancora la cavalleria'. Macchè, per le palle!! Arriva, apre il cancelletto, mi passa davanti correndo e fa: 'non chiudere, devo uscire ancora'. Ed entra in condominio richiudendosi la porta alle spalle...
    Godiamoci questo carpaccio meraviglioso, va'!!!!! Complimenti tesò.. che bella la semplicità. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma veramente?? ma l'hai ucciso il vicino?? Ma come si fa ad essere così maleducati? io non so.: Che nervi mi fa venire sta gente!
      Dai, consoliamoci che almeno tra di noi siamo gentili :)
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Se ti puo' consolare in qualche modo, la gente non si scomoda nemmeno per aiutare una donna incinta.
    Stessa scena, all'Ikea io con la mia panza e un sacchetto di 30 tonnellate sono impazzita per spostarlo dal carrello al baulo, con intorno tutto un via vai di gente che si guardava bene dal darmi una mano.
    Forse hai ragione tu sulla soluzione dell'abitino+ tacco a spillo.

    Ele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah nemmeno da incinta? Ma allora é la fine...
      Vada di taccazzo e trucco da copertone.
      :)

      Elimina
  4. Il tuo gesto di sabato è stato bellissimo, anch'io lo facci spesso, nella mia zona i vecchietti pullulano....domenica no comment...l'Ikea è uan droga che ti fa fare cose che non vuoi....Beh la gente non ha il coraggio di aiutare gli altri per para di essere rifiutati. Lasciamo stare se no mi arrabbio.... piatto bellissimo e golosissimo!!buoan giornata e ben tornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io lo faccio nemmeno per farmi ringraziare, quanto perché mi viene naturale. Poveri vecchioni, tutti storti a fare fatica. M lo farei anche con un giovane in difficoltà. Insomma. altruismo. Che é una parola ormai sconosciuta.
      UN abbraccio

      Elimina
  5. Io ho trasportato valigie alte il doppio di me per le scale della metro, della stazione, sul bus, sui treni e le volte che qualcuno si è scomodato ad aiutarmi si contano sulle dita di una mano! E il più delle volte l'aiuto è arrivato da ragazzini ( in barba alle storie sui giovani d'oggi...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione: in barba!
      Altro che gioventù bruciata!

      Elimina
  6. Con le stampelle invece la musica cambia (grazie a Dio).
    Io le ho usate per un bel pò e ogni tanto le uso ancora e credo che continuerò pure quando non mi serviranno più: attirano le persone gentili :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrei procurarmene un paio tanto per saltellare qui e là e farmi aiutare ;)

      Elimina
  7. E l'altra faccia della medaglia per chi vuole l'uguaglianza fra donna e uomo! hi hi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah sei il solito ;) Ma tu mi avresti aiutata :)

      Elimina
  8. Posso dire 'che schifo'? Qui in Inghilterra non mi è mai successo di portare una valigia sulle scale della metro. La grande città è disumana verso molte persone che già sono poco felici, ma la cultura impone di essere sempre gentili, sempre. Io sollevo passeggini, swappo il mio posto in coda per far passare prima una signora anziana, porto le borse, lascio il mio sedile... Ma non sono speciale, è il contagio positivo.
    In Italia per queste cose facciamo schifo, se vediamo qualcuno in difficoltà lo deridiamo, se va bene lo ignoriamo. Non mollare Elvira. Arriverà anche il giorno che anche da noi la coda si identificherà con 'linea' e non 'gruppo' (o grumo, come meglio si definisce). Arriverà?

    Intanto magnamoci 'sti straccetti che tirano su il morale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senti piantala che tanto lo sappiamo tutti che vai in giro con minigonna giropassera e tacco 25. E' solo per quello che non porti mai valige.

      PS Elvi, la prossima volta prova a portarti dietro questo piatto e ad offrirlo in cambio di un aiuto. Per me funziona di sicuro!! ;)))

      Elimina
    2. aahhaa concordo. A Londra tutto é lecito per cui altro che giropassera (cit Vale)... Scostumata!! :) ahahhaha
      Comunque non mollo, continuo fiera. Alla peggio zoppa e gobba.

      Elimina
    3. Sentitevi libere di parlare del mio giropassera come fossi presente... E poi danno della scostumata a me... Tzè. :D

      Elimina
  9. gli atraccetti con rucola pomodorini e grana li adoro ma al forno non li ho mai fatti... ottima idea!!
    ora ti seguo :)
    baci
    i

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Falli, sono davvero buoni :)
      A presto

      Elimina
  10. siamo tutte uguali,quando andiamo in quei negozi non ci sappiamo regolare!
    io preferisco nn uscire per nn spendere e spandere, nn perchè sono una sprecona, ma perchè mi faccio servire sempre qualcosa!!
    buonissimi gli straccetti altre che pastoda single!!!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia quanto non mi so regolare all'Ikea. E poi con la scusa del costa tutto poco, ti ritrovi con un conto astronomico e mille sciocchezze alle quali trovare uno scopo.
      Un bacione

      Elimina
  11. Una mia amica è caduta in piazza del Duomo a Milano (non certo un posto dove non passa un'anima) e si è anche fatta male. Invece di aiutarla le persone le giravano pure al largo guardandola storto!
    Quando me l'ha raccontato ci sono rimasta malissimo, possibile ridursi a quest'indifferenza?

    Farei bene a mangiare il piatto che hai proposto, ultimamente sto mettendo su chili inutili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eli ma scherzi?? Ma come può la gente essere tanto indifferente?? Ora, i miei sacchi passino, ma una caduta?? Che vergogna, in che mondo viviamo??
      Sono basita.
      E non parlarmi di chili che in questo periodo sono spesso e volentieri attaccata a gorgonzola e brie.. ahi ahi ahi

      Elimina
  12. ...mmmmhhhhhhhh.......vai di tacchi a spillo e cosce al vento....a quel punto gli sguardi non saranno più una tua fissa, fidati! ;-)
    Cmq scrivi benissimo, sei troppo forte...ah ah ah!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ci vedi? Proprio nel mio stile.
      Ma ci proverò, stai tranquilla, ci proverò :) ahaha
      Un bacione e grazie, troppo buona mia cara.

      Elimina
  13. Anche io IKEA victim ...
    Allora, se sei fra i 20 ed i 40/45 vai di tacchi a spillo
    Dai 45 ai 70 mettiti l'anima in pace.
    Dopo i 70 puoi iniziare a far tenerezza e magari ti aiutano e ti cedono pure il posto ...
    Mi piace il piatto da "single"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah fantastica la tua legenda. La stampo e attacco al frigorifero. Così, tanto per contare gli anni del tacco a spillo :)

      Elimina
  14. L'introduzione mi ha fatto morire dal ridere...la ricetta è stupenda come è stupenda l'idea di cuocere gli straccetti in forno e non sulla piasta! Ah, dimenticavo mi sono ritrovata qui grazie a Chiara de La voglia matta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per essere passata, é stato un piacere averti qui tra somari :)
      Spero di rivederti presto!

      Elimina
  15. eccoti! ti scopro grazie a Chiara de La voglia matta! hai un bellissimo blog non solo nei contentui ma anche nelle presentazioni e nel look! ti seguirò molto volentieri!! a presto, Clara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, sei gentilissima.
      A presto!

      Elimina
  16. In effetti quando cerco di aiutare qualcuno, a volte rimangono male, della serie:"Ma questa che vuole?!".
    Anche nelle piccolezze, per esempio ero in un supermarket di cui non avevo la tessera punti (strano!) ed ho chiesto ai clienti dopo di me se l'avevano che gli caricavo i punti, beh, sembrava che fossero loro a fare un "piacere" a me!
    Tacchi a spillo e superfaiga?! No, ti verrebbero ad aiutare solo perchè "ti stavano misurando" già da prima! =)
    Gli straccetti sono davvero sfiziosi e leggeri, ottimi per tenersi in forma in vuista del prossimo giro all'Ikea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha chi lo sa? La prossima volta comunque provo. Oppure mi metto un cartello in testa stile: *SE STRABUZZO GLI OCCHI E DIVENTO ROSSA: AIUTAMI*.
      ahh
      A presto!

      Elimina
  17. Che bellissimo blog, ero da Chiara e sono venuta subito!!! Ottima ricetta e complimenti per il titolo originale del blog! Con quello che si vede in giro penso che neanche a 80 anni ti aiuterà nessuno!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Graaaazie! Che piacere averti qui!
      :)
      A presto!

      Elimina
  18. Come è vero quello che scrivi, la gente si comporta in modo diffidente, come se avesse paura anche della propria ombra, poi aggiungi l'alto tasso di menefreghismo e maleducazione. Ti dico solo che l'anno scorso col pancione ben evidente, in fila alla cassa prioritaria del supermercato (dedicata a donne incinte, anziani, ecc), la gente nemmeno mi faceva passare, quando poi le cassiere ogni tanto si accorgevano e mi invitavano a passare avanti, sentivi anche la gente sbuffare ed è solo per educazione che io restavo in fila senza pretendere di passare avanti come mi sarebbe spettato. E' avvilente.
    Quel carpaccino è una delizia, lo mangerei tutti i giorni.
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei la seconda che mi parla di indifferenza verso una donna incinta. Ma che orrore. Viviamo in un'era iper tecnologica ma abbiamo i modi e gli atteggiamenti degli uomini della pietra. Uno scempio.
      Be' dai consoliamoci con il blog :)
      Grazie per essere passati!

      Elimina
  19. Arrivo anch'io qui dal blog di Chiara, in realtà sono arrivata da almeno mezz'ora ma sono rimasta rapita dai racconti e dalle immagini del vostro viaggio. Che bello Elvira, devo ancora leggere tanto, ma fino ad ora ho visto solo meraviglie nei tuoi post. Ti faccio i miei complimenti e torno a leggere il tuo resoconto.
    Un abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che gentile! Grazie mille per le belle parole. Spero che il viaggio a ritroso in questo mondo ben incasinato sia di tuo gradimento. E poi, tra celiache ci si intende ;)
      A presto!

      Elimina
  20. Arrivo qui anch'io dal blog di Chiara....simpatica la presentazione io direi meglio tacchi a spillo, ecc. per a 80 nni dubto che fai una spesa da 20 kg..... buoni anche gli straccetttttti mi aggiungo ciaoooo e buona fine settimana-

    RispondiElimina
  21. PS. mamma mia che testa ora mi accorgo che ti seguo già stavolta ti avevo scoperta ioooooo ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah fantastica :) Solo per questo meriti una posizione di rilievo tra i miei followers :)

      Elimina
  22. NO scusa, sto facendo avanti e indietro sul tuo blog perché non ci capisco più niente. Ma un attimo fa non eri in Oriente? E che sei già tornata? Sono già passati 3 mesi? E dove sono tutti gli ultimi post che mi sono persa? Qui c'è una quantità di robe da mangiare che ti devi essere sfogata a foco appena tornata! Help, qualcuno mi dica cosa è successo!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...