mercoledì 30 agosto 2017

Manipolatore seriale

Soggiogata.
Fregata.
Beffeggiata.
Una stordita insomma.
Che poi avrei dovuto capirlo, troppi indizi. Ma si sa, non c'é miglior sordo di chi non vuol sentire.
E così mi ritrovo a leccarmi le ferite.
No dai, eccessivo.
Anche perché una parte di me devo ammettere che é fiera, quasi orgogliosa.
Ha usato delle tecniche talmente all'avanguardia che hanno reso il suo gesto meritevole.
Quasi lodevole.
No dai, eccessivo.
Di nuovo.
Che poi la storia non é nulla di che, parla di un cane bianco, dal pelo lungo, con due occhi neri tenerissimi. Una sana (esagerata?) predisposizione al cibo e una buona dose di egocentrismo.
Così quando stamattina alle 10.30 lo guardo e lui mi lancia quell'aria abbattuta, frustrata, depressa, infelice, malinconica, affamata mi sorge il dubbio.
"Lui gli avrà dato la pappa?"
Si sa, la radio da gestire, le pressioni della sfida televisiva, la famiglia, le cose personali. Come biasimarlo? Uno può anche dimenticarsi, uscire di casa sovrappensiero. Per di più che solitamente sono io a dargli la pappa, ma stamattina avevo espressamente chiesto a Lui.
Si sarà dimenticato.
"Scusa Zac!! Siamo dei padroni orribili"
Carezze, baci e una dose extra di croccantini con tanto di goccio d'olio d'oliva.
"Oggi te lo sei meritato"
Lui, felice, divora la pappa.
Io, quasi commossa, lo osservo.
Da buona donna, però, non so stare zitta. Così alla prima occasione, quando Lui mi chiama, mantengo un tono sostenuto dicendo che insomma, almeno la pappa al cane...
"Amore, ma io ho dato la pappa a Zac!"
Come? Scusa? Cosa?
Soggiogata.
Fregata.
Beffeggiata.
Una stordita.
In balia di un cane manipolatore.

PANNA COTTA allo YOGURT GRECO (8-10 bicchierini)

250g panna intera
150g yogurt greco
2-3 cucchiai di zucchero
1 punta di coltello di semi di vaniglia
2 fogli di gelatina
1-2 frutto della passione
qualche lampone
  • Mettere ammollo in acqua fredda la gelatina
  • In un pentolino portare ad ebollizione la panna con lo zucchero e la vaniglia, lasciar sobbollire per qualche minuto. Togliere dal fuoco e aggiungere la gelatina strizzata. Mescolare bene e lasciar intiepidire leggermente
  • Aggiungere lo yogurt e amalgamare bene. Versare il composto nei bicchieri da portata e mettere al fresco per almeno un'ora
  • Dividere il frutto della passione in due, ricavare la polpa con l'aiuto di un cucchiaino. Disporre 1-2 cucchiai su ogni panna cotta oppure dei lamponi precedentemente lavati
  • Servire


NOTE:
Sostituire la frutta con altra di stagione. Utilizzare uno yogurt diverso per insaporire la propria panna cotta

1 commenti:

  1. 😂😂😂😂 Devi nascondere meglio la matita degli occhi, i golden sanno come truccare gli occhi a loro vantaggio. Altro che gatte morte.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...